martedì 28 gennaio 2014

Biscotti di frolla rustica senza glutine senza lattosio senza latte vaccino con farine naturalmente senza glutine ... Rustic Shortbread Cookies gluten free dairy free cow milk free

Sottotitolo: Assomigliano di più ai Digestive o ai biscotti del Mago G?


Adoro la pasta frolla, sia sotto forma di amati biscotti da degustare sia sotto forma di crostata. 
Se mi chiedessero: "qual'è il tuo dolce preferito?", risponderei immediatamente "la crostata, qualsiasi sia la confettura o la marmellata, e i biscotti di pasta frolla!".
La crostata sembra un dolce semplice, ma la marmellata o la confettura devono essere di ottima qualità e la frolla deve essere fatta bene, profumata, croccante al punto giusto, cotta a puntino e non troppo sottile e non troppo spessa. Stesso discorso è applicabile ai biscotti, ovviamente.
Quando ho eliminato il glutine e anche i derivati del latte vaccino dalla mia alimentazione, la mia idea fissa era la frolla.
Ne ho fatti di esperimenti, di spatasci e di ricette, ma l'ingegner consorte - il mio critico più severo, dopo il cucciolo - trovava sempre qualcosa che non andava, poi sono arrivati i successi, quelli che han messo d'accordo tutti, glutinosi e sglutinati, consumatori di burro e company e tutti i miei senza.
La ricetta di oggi è stata fatta due volte per provare appunto che non fosse un caso - il mio famoso fattore c, come dice sempre la mia voce a. L'ingegner consorte si è ovviamente sacrificato per l'assaggio...anzi continua a far apparire vasetti di marmellate, confetture dalla dispensa di casa o dalla borsa della spesa.



Biscotti di frolla rustica senza glutine senza lattosio senza latte vaccino 
con farine naturalmente senza glutine 
Rustic Shortbread Cookies gluten free dairy free cow milk free
with naturally gluten free flours

Ingredienti
per 30 biscotti da 5 cm di diametro, 15 biscotti da 10 cm di diametro e una crostata da 24 cm di diametro

200 g di amido di mais #
80 g di fecola di patate#
100 g di farina di riso #
250 g di farina di mais di Storo #*
10 g di xantano (gomma xantano)
200 g di margarina senza glutine senza lattosio senza grassi idrogenati #§
200 g di zucchero a velo#
4 tuorli da uova grandi extrafresche cat. O 
vanilla bourbon in polvere**

per lucidare
latte di soja#

#per i celiaci e le persone gluten sensitive: accertarsi sempre che ci sia o la SPIGA SBARRATA  o l'apposita dicitura SENZA GLUTINE come da regolamento CE 41/2009 e non dimenticare mai il discorso sulle tracce contaminazioni e cross-contaminazioni

*Per la farina di Storo guardate ciò che dice La Gaia Celiaca. Io aggiungo solo che il suo aspetto rustico fa davvero la differenza e rende speciale la frolla.

§ per la grammatura della margarina,  dipende dalla sua composizione. Ci sono prodotti molto cremosi  che ho notato si comportano come l'olio evo e quindi vale la regola di considerare nella grammatura un 25-20% in meno. Però ci sono prodotti che si comportano come il burro e quindi si può mantenere la stessa grammatura. 

** per le spezie, come ho sempre ribadito, vale lo stesso discorso per le contaminazioni e cross - contaminazioni. Sono comunque materie prime costose e notevole è l'attenzione che viene prestata lungo tutta la filiera produttiva.
In ogni caso, ci sono diverse ditte, anche qui in rete, che commercializzano spezie senza glutine. Last but not least, fondamentale è anche rivolgersi a rivenditori di spezie molto informati sul prodotto, la sua filiera, le contaminazioni e anche sulla celiachia e la gluten sensitivity.





Procedimento

Ho pesato e miscelato fra loro le farine e lo xantano.
Nella planetaria con la frusta a k o a foglia, che dir si voglia, ho mescolato i tuorli, lo zucchero a velo, la margarina e la vanilla bourbon. Ho poi aggiunto le farine con lo xantano, finchè non sì è formata una palla. 
Ho fatto riposare la pasta frolla per 30 minuti in frigo.
Ho fatto preriscaldare il forno a 200° C.
Poi ho proceduto a stendere la frolla tra due fogli di carta forno e con un tagliabiscotti da 5 cm ho formato i biscotti. Ho fatto frollini con il cuore e frollini normali; questi ultimi li ho bucherellati con i rebbi della forchetta.
Con un taglia biscotti da 10 cm ho fatto altri frollini normali, che ho sempre bucherellato con i rebbi della forchetta.
Ho steso la frolla per la crostata, per la quale ho usato della confettura di fichi, e invece del solito reticolato ho ricoperto con dei fiorellini di frolla ricavati con apposito tagliabiscotti.
Ho lucidato la superficie dei biscotti pennellandoli con latte di soja (ho usato un pennello in silicone).
Ho infornato in forno caldo i biscotti, ho abbassato la temperatura del forno a 180° C dopo due minuti circa e ho cotto i biscotti per 12-15 minuti, in relazione alla loro pezzatura. 
La cottura è ovviamente fortemente condizionata dal tipo di forno.
Ho cotto poi la crostata in forno caldo, a 180° per circa 40 minuti, finchè fosse bella dorata.
Una volta cotti, i biscotti e la crostata sono stati fatti raffreddati su una gratella per dolci.
Infine, abbiamo degustato il tutto...
La crostata era tutta per il consorte - ha detto che la colazione era perfetta con la crostata.
I biscotti? li ho messi nella mia biscottiera preferita e ce li siamo gustati col cappucino, col the, con il caffè...da soli...davvero buoni! 
Il libro che abbino a questi biscotti è La vera storia dell'ultimo re socialista di Roy Lewis, autore de L'ultimo uomo scimmia del Pleistocene. Ho amato entrambi i libri, ma per sgranocchiare questi biscotti il primo libro è il migliore. 
Voi che libro ci abbinereste?




39 commenti:

  1. Mmmmm, che voglia di sgranocchiare qualcuno dei tuoi biscotti! :-) Nei miei esperimenti culinari ho notato di avere serissimi problemi con la pasta frolla, non sono mai soddisfatta del risultato. E quindi provo e riprovo mille ricette diverse.... allora proverò al più presto anche la tua, magari si rivelerà quella perfetta! Buona giornata!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Alessandra ma hai problemi anche con la frolla glutinosa o solo con questa senza glutine?
      Buona serata carissima e sorrisi a profusione

      Elimina
  2. Risposte
    1. Grazie mille Valentina!
      Buona serata.
      A rileggerci presto sempre tra ricette, pensieri e sorrisi :-D

      Elimina
  3. Ma quanto meravigliose, delicate e romantiche sono queste foto????
    I biscotti strepitosi...anch'io adoro la frolla in ogni sua variante e farcitura
    un abbraccio mia cara :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Annalisa!
      Il secondo esperimento ha confermato il primo e quindi per far contento il consorte penso che riuserò spesso la frolla :-D
      Sorrisi a profusione :-D

      Elimina
  4. Le foto sono bellissime, delicate, ha ragione Anna Lisa. E la consistenza sembra perfetta! un abbraccio cara mia

    RispondiElimina
    Risposte
    1. grazie Federica, per la frolla il merito è tutto mio, per la foto il merito è dei giorni di sole che ogni tanto graziano la mia casa...infatti da domani si preannuncia addirittura neve! Mah!
      Sorrisi a profusione carissima :-D

      Elimina
  5. E la polenta di Storo, io, qui, dove la trovo??????

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Mi improvviso spedizioniera se vuoi ;-)
      Buona serata carissima
      A rileggerci presto sempre tra ricette e sorrisi
      PS: riguardati e guarisci presto!

      Elimina
  6. io questa frolla deliziosa la voglio provare assolutamente,ma ho paura che non viene senza xantano...tu che mi dici Fabiola??

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Allora, cara Mary quando si usano le farine naturali è necessario che ci sia una "colla" per legarle.
      Sebbene per la frolla glutinosa si usi sempre una farina debole, come la 00, e come dice Montersino meno la si lavora meglio è, così si forma poco glutine, ecco nella frolla senza glutine dobbiamo avere un addensante.
      Lo xantano è un addensante.
      Non è che senza la frolla non venga, però si sbriciolerà e sarà più fragile.
      Anche io prima la frolla la facevo sempre con le farine naturalmente senza glutine e senza usare lo xantano, poi da quando me lo sono procurato, nella frolla lo uso, perchè si vede la differenza.
      Unico inconveniente è che lo vendono in grandi confezioni, da 200-250 g, la scadenza è piuttosto lunga però.
      Buona serata e a rileggerci presto sempre tra ricette e sorrisi :-D

      Elimina
  7. Sono belli! cara Fabi, e sicuramente molto buoni...
    Ciao e buon pomeriggio.
    Tomaso

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Buona serata caro Tomaso.
      grazie per passare sempre a trovarmi!
      A rileggerci presto tra ricette, pensieri e sorrisi :-D

      Elimina
  8. anch'io sono un'amante della frolla, mangiare una fetta di crostata mi dà più soddisfazione di qualsiasi altra torta, crocchiosa, dolce, e rustica in bocca ...come immagino sia questa...contiene farina di riso e mais... meglio di così!
    Un gran bel mix di ingredienti sicuramente ben dosati per avere il tuo risultato ...proprio da copiare, devo assolutamente procurarmi lo xantano!!! Bravissima!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Esattamente, Elena!
      Sai che sono piuttosto bastian contraria in cucina, come mi dice sempre la mia voce a, ma di fronte ai trionfi di cake design io mi guardo una crostata e ho l'acquolina in bocca, soprattutto se la confettura è di frutti di bosco o se la marmellata è di arance...sono una gourmet molto minimale, mi sa!
      Grazie per il bravissima, ma mi sto solo impegnando con i miei esperimenti ;-)
      Sorrisi a profusione :-D

      Elimina
  9. decisamente deliziosi i tuoi biscotti ! E come sempre con tutti quei senza... sembra tutto più buono ! un abbraccione !!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Rossella sei sempre un tesoro <3
      Sorrisi a profusione :-D

      Elimina
  10. ...hai visto che sul web si vede la margarina fatta in casa con il latte di soia...hai mai provato?...
    Questi biscottini senza sono molto golosi...tutti da sgranocchiare...
    Un abbraccio!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Non lo sapevo, andrò ad informarmi. Grazie dell'informazione :-D
      Sorrisi a profusione e buona serata

      Elimina
  11. Ciao,buona settimana anche a te......sicuramente buona con questi deliziosi biscottini!!!
    Baci e sorrisi

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Con un dolcetto ogni giornata comincia meglio.
      Buona serata cara!
      Coccole per i mici e sorrisi per te :-D

      Elimina
  12. ...a questi biscotti ci abbinerei i vecchi fumetti di Topolino, Braccio di Ferro, ecc. che si trovano anche oggi in qualche edicola in multipacchi offerta....quando li trovo non resisto e me li leggo, prima di darli a mio nipote :-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Francesca!
      I fumetti...che ricordi! Sono stata una avida lettrice di fumetti, adesso non li compro più, però i vecchi classici sono sempre un gran bel leggere.
      Buona giornata col sorriso :-D

      Elimina
  13. Anche io sono golosissima di pasta frolla figurati di biscotti di pasta frolla ;-) ed i tuoi sono stupendi
    Un abbraccio Fabiana :-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Buona giornata cara Ilaria!
      coccole ai mici e sorrisi per te :-D

      Elimina
  14. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

    RispondiElimina
  15. Risposte
    1. Ma grazie Cristina! <3
      Sorrisi a profusione per te e i cuccioli <3

      Elimina
  16. che meraviglia, anch'io da brava Umbra preferisco la pasta frolla a qualsiasi altro dolce. La polenta di Storo è macinata grossa o fine? Tutte le volte che provo a fare dolci con la farina di polenta mi dà fastidio l'effetto "sabbia in bocca", si sente nella frolla? Grazie!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao e benvenuta!
      La polenta di Storo non è come la polenta bramata, che è grossa, ma non è neanche come il fumetto, che è molto fine. La bellezza di questa farina è che sembra integrale ed è giallo oro e profumata.
      Se ti dà fastidio l'effetto sabbia in bocca, ti consiglio di optare per la fumetto, non sarà una frolla rustica, ovvio, ma sarà più affine al tuo gusto.
      A rileggerci presto tra ricette, pensieri e sorrisi :-D

      Elimina
    2. grazie infinite!

      Elimina
  17. Davvero buoni i tuoi biscotti "senza"! Apprezzo sempre di più l'uso di ingredienti diversi da quelli soliti
    Veramente un gran libro quello del Pleistocene!
    Ciao
    Isabel

    RispondiElimina
    Risposte
    1. grazie Isabel!
      A rileggerci presto tra ricette e sorrisi :-D

      Elimina
  18. Altro che pasticcio... Tu rasenti la perfezione !

    See you soon tra dolce e salato ;)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ho imparato a pasticciare bene :-D
      Buona serata cara :-D

      Elimina
  19. I biscotti sono bellissimi,mi piace molto la prima fotografia.
    Bravissima,buona serata a te.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. grazie Mariabianca!
      A rileggerci tra ricette, pensieri e sorrisi :-D <3

      Elimina
  20. Ciao Fabi, se fai la frittatensuppe "senza" fammi sapere, sono curiosissima, ma sull'esito non ho dubbi, sei bravissima! Bacioni e sorrisi anche per te :)

    RispondiElimina

Ogni commento è graditissimo, ma i commenti anonimi saranno eliminati, sorry :-(.
Tornate a leggere le risposte, perchè dialogando si cresce insieme. A rileggerci presto tra ricette e sorrisi :-D