domenica 11 dicembre 2011

Fabiana's Chronicles...una settimana indimenticabile da dimenticare se non fosse per il matrimonio 'mmericano...




uesto post è tardivo, ma non come il radicchio di Treviso (una vera perla che in questa stagione ci viene regalata da Madama Natura)...dicevo è tardivo perchè questa settimana è stata una di quelle settimane composta di troppissimi lunedì, come spesso capitano... 
Al lavoro avrei dovuto fare analisi su analisi, perchè era la mia settimana strumento ed invece...manco ad aver sognato il mio incubo peggiore! 
Se una cosa poteva andare storta l’ha fatto e quindi ho accumulato stress, irritazione, anche rabbia, stress e molte emicranie...
magari avessi potuto dire “ma va a fan...ciullo”, ma con gli oggetti e le situazioni non funziona mica...sempre...
E che dire del fatto di tornare alle 20.15 a casa, con il mal di testa che ulula, e scoprire davanti al cancello – ovviamente quello senza citofono ;-) - del proprio condominio che le chiavi di casa sembrano essere state risucchiate in un buco nero, poichè nella borsa non ci sono??? 
Dopo svariati nanosecondi di panico, in cui uno può scoprire di conoscere improperi anche in lingue antichissime, che fare? Chiamare il consorte che ti verrà ad aprire, ma non prima di averti detto “ma come si può...ma non è possibile...sei troppo disordinata...e se l’hai perse... ma ti rendi conto...”
No, non mi rendo conto, voglio tornare solo a casa, zittire il lupo che ulula in testa e punto.
See...
Infatti, arrivi a casa con il lupo che ti ulula in testa e scopri che tuo figlio ha un febbrone – di nuovo – e sembra uno straccetto rosso ciancicato da qualche amico del tuo lupo...questa è perfezione!
Ed era solo lunedì...un troppissimo lunedì...
E il martedì? Chiami al lavoro che sarai in ritardo perchè devi correre dalla pediatra, dove hai un appuntamento, ma già sai che sarà in ritardo...perchè son tutti ammalati e mentre attendi incontri conoscenti e anche amiche con figli malati al seguito...trovarsi al bar per un caffè è così banale!!! 
Evviva, tocca a voi... “Signora, è Bronchite” – e pensi “di nuovo” -, ma “sa signora, comunque l’asma la sento sotto controllo”...come diceva il mio Nonno Mario “a’ riconsolamoce coll’ajetto”...
Dopo aver sistemato il cucciolo con antibiotici e puffs a scelta, finalmente arrivo in ufficio e – ovviamente – le mie chiavi di casa non sono sulla scrivania...pochi nanosecondi di panico...alla fine, vado in portineria e chiedo e prima di tutto un portinaio mi dice“No”, poi chiede alla collega bionda, che distoglie la sua attenzione dal cellulare, e mi chiede se sto cercando un mazzo di chiavi (non so se sia la fiera dell’ovvio o un dialogo di Beckett...), e le dico che sto cercando un mazzo di chiavi e dal cassetto tira fuori il mio mazzo di chiavi...e finalmente posso cercare di accumulare stress in laboratorio! 

disneyfilmproject.com
Un martedì che alla fine sarà un troppissimo lunedì, di nuovo...Ovviamente mercoledì si replica...mi sento come Pippo nella sua serie “How to...”, dove la peggior serie di sfortunati eventi è tutta per lui. 
E nel resto del mondo???
Il 5 dicembre Marco nel suo blog ha paragonato l’incontro di Pinocchio con i tre dottori alla situazione italiana attuale; ho trovato il paragone calzante, peccato che noi non si abbia una Fata Turchina, anzi non abbiamo proprio fate di nessun genere, a porci medicine amare e palline di zucchero assieme. Avremo solo medicine amare? Il mio Nonno Mario diceva che se la medicina non era cattiva non avrebbe fatto il suo dovere...
E se ogni malattia ha un suo decorso, sembra improbabile accorgersi solo ora di quanto si è malati...malattia fulminante ed improvvisa??? Difficile da credere, considerate le avvisaglie. 

Ameba con pseudopodi - D.R. Johnson
Sarò ignorante come una piccola ameba nel suo microcosmo, però mi sembra si parli tanto a ritroso e poco in avanti e anche la cura proposta sembra più diretta a sanare effetti che cause...pretendo troppo? Forse...ma io ammetto di essere ignorante come una ameba nel suo microcosmo rispetto all’economia e alla politica, non trovo ammissibile che economi e politici siano ignoranti come parameci nei loro microcosmi rispetto ai loro campi.
Chiedo venia ai parameci per averli scomodati con paragoni poco piacevoli...

In mezzo a questo gran parlare mi son persa tutto quello che è successo a Durban.
Ho letto al volo che in realtà la Cina sembrerebbe aprirsi verso accordi per salvaguardare la qualità ambientale e diminuire l’impronta ecologica e le carbon footprints del paese. Ovviamente si parla e si scrive subito energie alternative, ovvero fotovoltaico (ma ne è stato correttamente valutato l’impronta ecologica?) ed eolico, tanto per citarne due. 
Il discorso è più complesso e articolato, ma è anche fonte di riflessione sinergica.
Leggo stasera che l’accordo è arrivato, imperfetto come annunciato, ma non fallimentare come accadde altrove. 
Di fatto si comincerà a lavorare sul patto l’anno prossimo, patto che sarà siglato nel 2015 e operativo nel 2020.

Connie Hedegaard, commissaria europea per il clima, ha detto “Problemi internazionali richiedono legislazioni internazionali. La Ue ha cercato di ridurre le sue emissioni con il Protocollo di Kyoto, e ha funzionato. ... non è molto chiedere che anche altri paesi prendano finalmente impegni vincolanti...». 
Chiaro. 
L’India chiede equità e le fa eco la Cina che condivide le critiche verso quei paesi che non stanno facendo quello che gli altri fanno...mi immagino la scena come se stessero giocando allo schiaffo del soldato...chi sarà stato???...è un enigma da Sherlock Holmes o da Johnny Bassotto???
Ed infine, Il Fondo Verde del Clima, che sarà gestito dall’ONU e sarà finanziato da...da qualcuno...
Potrebbe essere interessante leggere quello che l’IPCC (International Panel on Climate Change) ha detto nel suo discorso a Durban?
questo è il sito della IPCC
Trovo estremamente azzeccato il richiamo fatto ad una frase meravigliosa di Nelson Mandela
“Sappiamo quello che c’è da fare quello che manca è la volontà di farlo”.
Poche parole, ma forti, dritte come frecce.
Quanto sappiamo del climate change? 
Ancora poco e viviamo un’emergenza. 
Ma come dice Mandela “la cultura è l’arma più potente che abbiamo per cambiare il mondo”. 
Le azioni correttive sono necessarie adesso, ma abbiamo bisogno di conoscenze, di ricerche che dal passato ci diano risposte per l’adesso e per un futuro da ridisegnare. E sarebbe davvero il momento che economia, politica, scienza e co. lavorino sinergicamente...
il famoso approccio olistico da troppi snobbato come new age...ma se ognuno sta nel proprio compartimento stagno...

Ognuno sta solo sul cuor della terra
trafitto da un raggio di sole:
ed è subito sera.

Ma sarà notte fonda, tetra...non lo dico per disfattismo.

Se vi chiedessero se siete ad impatto zero, che rispondereste? Se vi chiedessero come è la vostra impronta ecologica, che rispondereste?
Io ho delle idee vaghe in proposito, ma mi sorprendo sempre nel vedere che c’è sempre qualcuno che tira la coperta dalla parte sbagliata, volendo convincerti a tutti i costi che è la parte giusta.

La cultura è l’arma più potente che abbiamo per cambiare il mondo”...

Come è finita questa settimana di troppissimi lunedi???
Abbiamo fatto un bellissimo albero con il cucciolo, luci, addobbi, tante natività per tutta casa...siamo davvero in attesa, in pausa attiva per riflettere...
Venerdì 9 sono andata al lavoro, la serie di sfortunati eventi si è sentita meravigliosamente felice, visti i risultati...:-( (per tacer del lupo di nuovo ululante e dell’eczema alla mano che ricominciava...)
Ma nonostante ciò, nonostante tutti i codicilli dei comma delle deroghe dei postulati dei decreti delle leggi di Murphy coalizzate contro di me, il giorno 9 è stata una giornata di sommo gaudio perchè Tom e Chiara si sono sposati 

Felicitazioni, Felicitazioni, Felicitazioni!!! 
Mario è stato più bravo, non si è dimenticato neanche la colonna sonora...

Ne aggiungo solo un po'...E allora musica!

Abbey Lincoln  - Take in your arms

Abbey Lincoln - Tender as a rose

E finalmente è arrivato il fine settimana...che volge al suo termine.
Ah! in tema di ambiente è giusto parlare di riciclo, di estrema importanza per la tavola!

fintissimo sheperd's pie by Fabipasticcio

Paula è la regina del riciclo, mi propongo come principessa? Ma sì. 
Ecco cosa ho fatto qualche settimana fa...pasticcio di carne, fintissimo sheperd’s pie (uno vero possibile che lo avesse fatto Tania???) 
Comunque, avevo delle bistecche già cotte, ma durette, piselli con prosciutto avanzati, ho tritato grossolanamente le bistecche, mescolato con i piselli e ricoperto il tutto con del purè (è estremamente chaltron se poi il purè lo si fa con le buste, ma deve essere senza glutine (esiste!) e senza latte o derivati dentro (esiste!)), che ho fatto con metà brodo e metà latte di soia Despar. 
E dopo aver tentato di fare le righette con la forchetta, via in forno caldissimo a 190° - 180° gradi finchè la crosticina è bella dorata. 
Piatto unico e con una bella insalata di stagione, cena pronta.

§ per i celiaci e le persone gluten sensitive: accertarsi sempre che ci sia o la SPIGA SBARRATA  o l'apposita dicitura SENZA GLUTINE  come da regolamento CE 41/2009 e non dimenticare mai il discorso sulle tracce e cross-contaminazioni.

Scartabellando tra i vari back-ups del mio PC di casa ho ritrovato il file dove conservavo tutte le ricette che pubblicai su nessunonasceimparato.
Molte erano ricette quotidiane, rigorosamente senza foto, però buone che faccio e rifaccio e che magari possono essere spunti utili. 
Ho deciso di ripubblicarle anche qui, man mano, proprio per conservare il divertimento e la bontà di un piatto di spaghetti al pomodoro, come dice anche Fulvio Pierangelini.
Serena notte e che la nuova settimana sia propizia...per tutti... 

Abbey Lincoln - Lost in the stars

14 commenti:

  1. I tuoi post sono ricchi di tutto:di ironia,di cultura e pure di tante belle leccornie!!!!!Condivido tutto con te....ahhhh!!!quelle delle chiavi e' troppo forte...sai perche' ci capitano queste cose????perche' noi donne facciamo piu' cose ed arrivi ad un certo punto che il nostro corpo si rifiuta di correrci dietro!!!!!!!
    Hai perfettamente ragione quando dici che il piatto forte e' la felicita' di mia figlia....io quando vedo sorridere le mie bambine mi sciolgo!!!!!!
    Ciao alla prossima avventura....AHHH!!!!ricordati le chiavi!!!!!Buona vita !!!!!Raffaella

    RispondiElimina
  2. prima di tutto auguri agli sposi, poi tanta solidarietà a te e al mio febbricitante amico Alessio. un ultimo appunto: non c'è modo di arrivare ai link che tu segnali, come posso fare? ciau Fabiana, a presto

    RispondiElimina
  3. ciao , grazie delle visite al mio blog, ti auguro felicissime feste natalizie!! a presto!!

    RispondiElimina
  4. @ Raffaella è vero che corro un po' troppo e se questo moto servisse almeno a dimagrire...
    @ Nanussa a presto
    @ Dede se intendi i links della ICCP te li invio. Un abbraccio grande

    RispondiElimina
  5. A me comunque i links funzionano tutti...

    RispondiElimina
  6. Auguri agli sposi!!! E poi..lo diciamo che tu sei un vulcano quando scrivi??? :D

    RispondiElimina
  7. @ Caris :-DDD grazie per gli auguri!
    Vulcano, strabordante ma innocuo però eh ;-)
    Un abbraccio ai cuccioli!!!

    RispondiElimina
  8. infognata com'ero in una consegna finita letteralmente "in apnea" stavo perdendo un sacco di post interessanti... ora pian piano me li rileggo tutti, eh? :-)

    RispondiElimina
  9. Quando sono andata a leggere il rimando al post del matrimonio dei tuoi cognati sul blog di tuo marito, mi sono chiesta perchè mai tenesse un blog in (perfetto) inglese....
    Poi ho letto (diciamo attentamente osservato, và) l'ultimo post, e ho capito.
    Però poi, di nuovo, mi sono domandata: com'è la vita di una biologa con un ingegnere? :D

    RispondiElimina
  10. Non avevo mai letto un tuo post e, ora che l'ho fatto, devo dire che hai un modo di scrivere spontaneo, "moderno" e accattivante.
    Ti faccio i miei sinceri complimenti.
    Buona giornata.

    P.S.
    Per caso, t'interessi di teatro?

    RispondiElimina
  11. @ Norma ma ciao carissima ben ritrovata!!!
    @ Dona ho detto all'ingegnere del tuo commento :-D come è la vita di una biologa con un ingegnere? Io vivo in un caos molto ben organizzato fuori dal lavoro, lui non concepisce il caos...:-DDD
    @ Guardiano del fare grazie per i complimenti e spero che ci rileggeremo presto :-D
    Serena giornata a tutti

    RispondiElimina
  12. Una settimana piena di lunedì, succede spessissimo :D
    Meno male che poi questi periodi passano ;-)
    Riciclo con aggiunta di preparati, comoda la vita, vero:D
    Baci

    RispondiElimina
  13. Lo immaginavo: due visioni diametralmente opposte... Posso andare con la banalità? Ma si, và: "d'altronde è risaputo che gli opposti si attraggono..." :D
    Un abbraccio a tutti voi e una buona settimana pre-natalizia.

    RispondiElimina

Grazie! ogni commento è graditissimo e tornate a rileggere le risposte ;-) Buona lettura e a rileggervi presto