venerdì 31 luglio 2015

Farl con lievito madre senza glutine senza lattosio senza proteine del latte con I Buoni Senza Glutine e con il #GFFD

Sottotitolo: Il ritorno!

"Così, il tuo motto sarebbe "il bicchiere non è mezzo pieno, non è mezzo vuoto, c'è sempre il refill"..." dice la voce a bitchy.
"Uh?" rispondo.
" Il tuo motto...il tuo mantra...è scritto qui..." continua la voce a bitchy.
"Qui dove?" le domando
"Uff... qui, sulla rivista, quella di cucina senza glutine...Free!" mi risponde, chiudendo il ventaglio con un colpo secco.
"Ma invece di leggere e gustarti le ricette, ti metti a leggere i who's who della rivista?" rispondo, mentre tento di capire cosa mai cucinare per cena.
"Beh...mentre preparavi le ricette e le fotografavi ero con te...poi sai che sono più curiosa di una gatta e volevo vedere chi c'era in questo numero. Comunque bello! Mi piace molto il titolo Finalmente Sapore di Mare... però due domande: a) dove il mio refill? e b) mare, quando?" mi risponde, riaprendo il ventaglio con la consumata maestria di una dama spagnola.
"Refill? Ho solo Prosecco. Mare? Per quest'anno solo Laguna, tesoro." le rispondo, mentre mi accingo a preparare una pietanza elaboratissima e complicata, ovvero uova sode.
"Allora via col Prosecco che brindiamo alle tue ricette, alle cose delle vita che a volte sono agrodolci..."
"Ma quello delle cose della vita era un liquore..." la interrompo io.
"Uff... dicevo, brindiamo alle ricette, a Free, alle ricette, agli chef, al senza glutine, al senza lattosio, al senza proteine del latte, alle cose della vita che a volte sono agrodolci, altre decisamente amare, rare volte così dolci da riconciliarti coll'universo"
"Prosit"



Dopo un mese e mezzo di assenza dal blog, ritorno in cucina! 
Passando dall'edicola.
Nonostante il caldo spaventoso, che soprattutto la scorsa settimana ha messo a dura prova la mia salute fisica - per quella mentale...non c'è più speranza -, finalmente ritorno in cucina.
In questo mese e mezzo sono successe tante cose, ho spaziati dall'amaro all'agrodolce con qualche punta dolce - indimenticabile.
Dopo molto tempo ritorno anche a partecipare al #GFFD.


Torno al #GFFD panificando, ovviamente senza glutine senza lattosio e senza proteine del latte, ma lo faccio in compagnia di Massimiliano Barnaba e dei mix di I buoni senza glutine

Farl con lievito madre 
senza glutine senza lattosio senza proteine del latte per #GFFD
Paul Hollywood's Farl 
gluten free dairy free milk proteins free and with sourdough for #GFFD


Ingredienti



300 g di lievito madre senza glutine appena rinfrescato
600 g di Mix per Pane e Focaccia de I buoni senza glutine senza lattosio senza proteine del latte
13 g sale
64 g di olio extravergine di oliva DOP siciliano
250 ml di latte di soja tiepido, senza glutine senza lattosio senza zuccheri aggiunti
300 ml di acqua tiepida
farina di riso Nutrisì per lo spolvero

ciotola della planetaria, frusta a gancio, cucchiaio, brocca misuratrice, spatola

# ancora una volta ricordo che: per i celiaci e le persone gluten sensitive bisogna accertarsi sempre che ci sia o la SPIGA SBARRATA  o l'apposita dicitura SENZA GLUTINE come da regolamento CE 41/2009, da D.L 111/1992,  e nota del Ministero della Salute prot. 600.12/A32/2861. Inoltre, per ulteriori informazioni leggere anche qui e non dimenticare mai il discorso sulle tracce contaminazioni e cross-contaminazioni. Per il lattosio e le proteine del latte controllare sempre le etichette e le diciture in esse presenti.



Procedimento

Nella ciotola della planetaria ho messo il lievito madre pesato,  la farina pesata, l'olio extravergine di oliva, il latte di soja tiepido e l'acqua tiepida.
Con la frusta a gancio, a velocità minima ho amalgamato il tutto.
Ho poi aggiunto il sale e ho impastato a velocità crescente, finché tutto fosse ben amalgamato.
Per far lievitare, ho coperto con la pellicola per alimenti, messo in forno - spento - per 9 ore circa
Trascorso questo tempo, con una spatola ho messo la massa lievitata su un piano infarinato e l'ho porzionata in tre parti uguali. 
A ciascun pezzo ho dato una piega e la forma rotonda.
Poi ho lasciato riposare i tre farl per almeno 2 ore e 30 minuti, sulla leccarda del forno, coperti da un canovaccio infarinato.
Nel frattempo ho riscaldato il forno.
Trascorso il tempo di lievitazione, ho fatto i tagli e spolverato con farina di riso.
Ho poi infornato e ho cotto, senza vapore, a 220° C per 15 minuti circa, poi ho abbassato a 200° C e ho cotto per circa 40 minuti.
Ricordando che ogni forno è  a sè, ho controllato che fosse cotto bussando sul fondo con le nocche.
Ho poi messo a raffreddare su una gratella per dolci.
Ecco il risultato finale, al taglio.


Adoro i buchi!


I buchi di questo pane parlano.
La ricetta di Paul Hollywood da me sglutinata e adattata ai vari senza è una certezza anche rifatta col lievito madre, ma il Mix di Farina per Pane e Focaccia de I buoni senza glutine è davvero ottimo: profumato, senza retrogusto e con una lievitazione che parla.
Vale la pena squagliarsi per il caldo per avere poi un pane così, non trovate?

Arrivederci con altre novità mangerecce, buone buone, sempre qui nella mia cucina virtuale.