venerdì 4 settembre 2015

Pancakes semi-integrali con lievito madre senza glutine senza lattosio senza proteine del latte senza uova senza soja senza saccarosio vegan

"Hercule Poirot sorrise... il sorriso di soddisfazione di un gatto che si è leccato tutto un piattino di latte"
(La Sagra del Delitto, Agatha Christie)

La mia voce a bitchy ed io siamo malaticce.
I nostri dialoghi si svolgono di fronte a tazze fumanti di tisane, di vicks flu e colpi tosse. 
Lei ha dovuto mettere da parte le sue amate Gauloises e anche i Montecristo, non le è rimasto che il boa di struzzo... e me.
E' molto prostrata.
Invece di parlare, io tossisco in ogni modo, in  ogni luogo, in ogni lago.
Persino Betty, la mia micia adorata, non riconosce più la mia voce e mi guarda pensando "Alieno che ti sei impadronito della MIA umana, esci immediatamente da quel corpo!"
Ciliegina sulla torta, odio il sapore del vicks flu, ma riconosco che fa davvero bene.
"Come diceva tuo nonno Mario? Se una medicina non è cattiva, non fa bene. Quindi, bevi tutto e non far scherzi!" mi apostrofa la mia voce a bitchy.
"Acc..." ribatto a mezza voce.
Ma come ha fatto a capire che volevo eliminare metà del contenuto nel lavandino???
Vista la situazione, per consolarmi che c'è di meglio di pensare a qualcosa di goloso?
Oggi, poi, è venerdì ed è di nuovo #GFFD.


Visto poi l'avvicinarsi del fine settimana, come non proporre questa fantastica ma facilissima ricetta, con tanti tanti senza, adatta a tutti? Et voilà!
L'ispirazione per questa ricetta è venuta da una ricetta glutinosa presente in Practical Stewardship.

Pancakes semi-integrali 
con lievito madre senza glutine senza lattosio senza proteine del latte senza uova senza soja 
senza saccarosio vegan
Semi - whole Sourdough Pancakes
gluten free dairy free milkproteins free egg free
sucrose free vegan


Ingredienti
per 15 pancakes grandi o 30 piccole

250 g di lievito madre non rinfrescato - in esubero
200 g di farina senza glutine senza lattosio Multiuso Mulino Rossetto
200 g di farina senza glutine senza lattosio Brot Mix Schaer
300 ml di acqua tiepida
800 ml di latte di riso senza glutine senza lattosio tiepido
50 ml di olio di riso più un cucchiaino
45 ml di sciroppo d'agave bio senza glutine
7 g di sale fino
5 g di bicarbonato di soda
2 g di vanilla bourbon in polvere *

Per guarnire
sciroppo d'acero

ciotola, frusta, caraffa graduata, leccapentola, padella per pancakes, paletta, mestolo, piatto da portata

Questa ricetta può essere fatta senza o con la planetaria Kenwood, che uso per gli impasti.

* ancora una volta ricordo che: per i celiaci e le persone gluten sensitive bisogna accertarsi sempre che ci sia o la SPIGA SBARRATA  o l'apposita dicitura SENZA GLUTINE come da regolamento CE 41/2009, da D.L 111/1992,  e nota del Ministero della Salute prot. 600.12/A32/2861. Inoltre, per ulteriori informazioni leggere anche qui e non dimenticare mai il discorso sulle tracce contaminazioni e cross-contaminazioni. Per il lattosio e le proteine del latte controllare sempre le etichette e le diciture in esse presenti.

Procedimento

In una ciotola capiente, ho pesato il lievito madre in esubero e le farine.
In una caraffa graduata, ho mescolato l'acqua con il latte di riso.
Ho aggiunto gradualmente la miscela di latte di riso e acqua al mix di farine e lievito madre, mescolando contemporaneamente con la frusta.
Una volta amalgamato il tutto, ho aggiunto l'olio di riso e lo sciroppo d'agave e ho mescolato ancora.
Infine ho aggiunto il sale, il bicarbonato di sodio e la vanilla bourbon e ho mescolato ancora.
Ho fatto riposare il composto 1 ora circa.
Volendo, il composto può anche essere fatto riposare 1 notte in frigo e poi 1 ora a temperatura ambiente il giorno dopo.


Trascorso questo tempo, ho messo un cucchiaino di riso nella padella per le pancakes e con lo scottex ho asciugato bene.
Ho fatto scaldare la padella sulla fiamma media.
Una volta calda, ho messo un mestolo di composto nella padella.
Ho atteso che si formassero le bolle e, poi, con la paletta ho voltato la pancake per farla cuocere sull'altro lato, circa due minuti o finchè è ben colorita.
Una volta cotta, l'ho messa nel piatto di portata.
Ho ripetuto questi passi fino al termine dell'impasto.
Ho servito le pancakes con lo sciroppo d'acero in purezza e delle pesche bianche. 
Ma possono essere servite con lo yogurt, i frutti di bosco o la cioccolata - come fa sempre il mio uomo piccolo.


Non c'è niente da fare...le pancakes sono la coccola del fine settimana più buona che c'è!

Per me, le pancakes sono il ricordo della mia permanenza in California e ad esse abbino la lettura di qualsiasi grande classico del giallo, ma Il Falcone Maltese di Dashiell Hammett è perfetto...anche nella sua versione cinematografica.

Last but not least, con queste pancakes partecipo a Panissimo #33, ospitato da una delle sue mamme Sandra di SonoIoSandra, che assieme a Barbara ha ideato Panissimo.



Buon fine settimana