sabato 3 giugno 2017

Pizza tonno e cipolla di Tropea con licoli senza glutine senza lattosio senza proteine del latte

Il glicine mi ha svegliato stamattina
e c’era tutto giugno nel giardino.

(Ann Mc Gough)

"Però...sembriamo davvero due arzille vecchiette..."
Guardandomi da sopra i suoi occhiali da sole, la mia voce a bitchy sibila "Non sei abbastanza regale per parlare utilizzando il plurale majestatis".
Rimbalzo la sua occhiata e le rispondo "Non era plurale majestatis, stavo parlando di noi due, sedute qui, mentre ci sventagliamo a causa di quest'afa e ci lasciamo sommergere dalla stanchezza... vorrai mica negare che sia caldo e che siamo stremate?".
"Non lo nego, ma io conservo comunque l'eleganza. Tu, invece, no." ribatte repentinamente la mia voce a bitchy.
"Ti piace vincere facile - le rispondo - e io mi arrendo. Ma sì, sono stanchissima, l'afa mi strema, sono inelegante, ho però un ventaglio molto più bello del tuo e ... non avrei timore di mangiarmi una pizza con le cipolle. Ecco! L'ho detto..."
Cambiando bruscamente tono, la mia voce a bitchy mi dice "Ma sai che ti vedo veramente stanca? Tu dovresti dedicarti ad una ottima terapia antistress, che funziona sempre...dico davvero, sai. Vorrai mica farmi preoccupare?"
Ecco.
Adesso posso solo preoccuparmi.
"Di grazia, quale sarebbe l'ottima terapia antistress che tutto mi farebbe passare e toglierebbe a te ogni preoccupazione?" ribatto.
Sospirando, la mia voce a bitchy mi dice " Dovresti panificare! Hai anche avuto una fantastica idea: pizza con cipolle..."
"Magari anche col tonno..." le rispondo.
"Lo vedi? Solo il pensiero di panificare ha già ridato vigore ai tuoi stremati neuroni...vedi che ho ragione?" ribatte immediatamente la mia voce a bitchy.
Ed è così che 24 ore dopo ci gustavamo una fantastica pizza.
In barba all'afa e a tutti i vari malesseri.
Gli, anze le alter ego non vengono mai per nuocere!

Pizza tonno e cipolla di Tropea con licoli 
senza glutine senza lattosio senza proteine del latte 
Tuna fish Tropea onions Pizza
with liquid sourdough gluten free dairy free milk proteins free


Ingredienti

180 g di licoli  senza glutine al grano saraceno  già rinfrescato
350 g di farina Nutrifree senza lattosio per pizza
250 g di farina Felicia senza lattosio per pane e pizza
10 g di sale in fiocchi
40 g di olio extravergine di oliva
300 g di acqua tiepida

Per condire
passata di pomodoro da agricoltura biologica Alce Nero
300 g di tonno Consorcio ben scolato
300 g di cipolla rossa di Tropea
olio extravergine di oliva q.b.
sale in fiocchi q.b.




* ancora una volta ricordo che: per i celiaci e le persone gluten sensitive bisogna accertarsi sempre che ci sia o la SPIGA SBARRATA  o l'apposita dicitura SENZA GLUTINE come da regolamento CE 41/2009, da D.L 111/1992,  e nota del Ministero della Salute prot. 600.12/A32/2861. Inoltre, per ulteriori informazioni leggere anche qui e non dimenticare mai il discorso sulle tracce contaminazioni e cross-contaminazioni. Per il lattosio e le proteine del latte controllare sempre le etichette e le diciture in esse presenti.

Procedimento

Pesate il licoli rinfrescato, direttamente nella planetaria, assieme alle farine.
Aggiungete poi l'acqua tiepida e l'olio extravergine. Con la frusta a gancio, cominciate ad impastare, a bassa velocità, per amalgamare.
All'impasto aggiungete quindi il sale e impastate il tutto aumentando la velocità.
Quando l'impasto è omogeneo con il leccapentola versatelo in una ciotola capiente e coprite con la pellicola per alimenti.
Mettete l'impasto così coperto in frigo per 18 ore circa - ho impastato alle 21 e ho tirato fuori dal frigo alle 15 del giorno dopo.
Passato questo tempo, togliete l'impasto dal frigo e lasciatelo altre 4 ore a temperatura ambiente (l'ho lasciato in forno con la lucina accesa).




Trascorso questo tempo, ponete tutto l'impasto sul piano infarinato e dividetelo in tre parti uguali.
Con le mani oleate, stendete ogni porzione formando una pizza tonda sottile, ma non troppo.
Nel frattempo preriscaldate il forno a 220°C.
Lasciate ri-lievitare l'impasto un'ora e mezza a temperatura ambiente, direttamente in teglia
Trascorso il tempo necessario, con un cucchiaio ponete la passata di pomodoro sulle pizze. 
Salate e infornate, lasciando cuocere in forno ben caldo per 20-25 minuti.
Mentre si cuociono le pizze, affettate a rondelle sottili le cipolle di Tropea e scottatele, facendolo appassire senza bruciarle, in un capace tegame con 2 cucchiai di olio extravergine e il sale in fiocchi q.b. , aggiugendo acqua se necessario,
Una volta cotte le pizze, ponete sopra ad ognuna il tonno che è stato preventivamente sgocciolato e le cipolle appassite.
Enfin gustate.




Take home message: trovate questa ricetta anche nelle Ricette Itineranti di Panissimo di Sandra.


18 commenti:

  1. Cara Fabi, con una pizza così io farei festa.
    Ciao e buon fine settimana con un forte abbraccio e un sorriso:-)
    Tomaso

    RispondiElimina
  2. ha un ottimo aspetto ne mangerei una fettina anche ora. Ciao

    RispondiElimina
    Risposte
    1. sarebbe bello condividere una pizza insieme!

      Elimina
  3. ..mi sembra il modo giusto di reagire ^_^ golosissima e terapeutica pizza, top!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Cucinare è terapeutico e da sempre è il mio antistress preferito e si vede! Un abbraccio

      Elimina
  4. un sacco di senza ma tanto gusto! ha un aspetto magnifico questa pizza! passare di qui è sempre piacevole, buona settimana! un abbraccio!

    RispondiElimina
  5. Direi proprio che sei stata spronata a fare una pizza deliziosa, un bacione, cara Fabi, a presto!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Un bacione e un abbraccio anche a te, cara!

      Elimina
  6. Hai ragione l'afa è già insopportabile.....ma con una pizza così gustosa, uno dei miei gusti preferiti, si può ritrovare lo sprint per ripartire!!!
    Baci

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Eh sì, bisogna ritrovare lo sprint per ripartire. Un abbraccio cara

      Elimina
  7. che bella occhiatura che la pasta della pizza dice tutto sulla bontà della ricetta e del lavoro fatto, brava

    RispondiElimina
  8. e io te lo ripeto Fabiana, è un peccato - per me e una fortuna per te - che non abitiamo vicine!!!
    inserita nelle RICETTE ITINERANTI, grazie!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ma sarebbe fantastico essere vicine! Grazie per averla inserita nelle ricette itineranti

      Elimina
  9. La pizza tonno e cipolle è una delle mie preferite e la tua è perfetta.
    Ti abbraccio con tanta simpatia.

    RispondiElimina

Ogni commento è graditissimo, ma i commenti anonimi saranno eliminati, sorry :-(.
Tornate a leggere le risposte, perchè dialogando si cresce insieme. A rileggerci presto tra ricette e sorrisi :-D