giovedì 15 marzo 2012

Rifatte Senza Glutine V Puntata: L'arrosto alla "panna" de La Cassata Celiaca (senza glutine, senza latte vaccino)

Ecco la mia versione della ricetta di Sonia - La cassata celiaca!

Quinta puntata del consueto appuntamento delle RSG ovvero delle Rifatte Senza Glutine.

Oggi ci siamo trovate a casa di Sonia e ognuna di noi doveva rifare il suo arrosto alla panna...io dovevo reinventarmi qualcosina di più...latte vaccino da evitare assolutamente.
So di poter sempre contare sul mio chaltron mood ;-).
Prima della ricetta però faccio un piccolo prologo che in realtà sono frammmenti di pensieri, commenti che ci sono nel blog, ma che credo necessitano di essere messi in un post...soprattutto come memento mori per me, per ricordarmi perchè ho voluto questo spazio, perchè continuo a cucinare inventandomi pasticci e chaltron ricette...

Nello scambio di commenti nel post subito precedente a questo e nel commentare da Anna (http://cedimezzoilmare.blogspot.com/2012/03/quanti-modi-di-fare-e-rifare-i-cjalsons.html)  ho scritto che adoro la filosofia di "quanti modi di fare e rifare", mi piace "rifare" così per il puro piacere di stare insieme (anche se virtualmente), per la condivisione di molto di più di una ricetta. Per me da sempre "rifare" la ricetta di una amica, soprattutto se lontana, era averla accanto. Ho fatto cookies glutinosi e sglutinati meravigliosi semplicemente perchè la ricetta me l'aveva data la mia carissima Paola che vive solo due oceani più in là...come gli amori a distanza, biscottavamo a distanza! 
"Rifaccio" perchè amo. Punto. Non ci sono altri motivi.
Diversi milioni di bytes si sono persi per la rete fino a quando è nata l'iniziativa delle RSG che è anche un po' amica -sorella-cugina-figlia di un'altra stupenda iniziativa che è "Quanti modi di fare e rifare" e da Anna o da Ornella trovate  la giusta spiegazione 
Quando le RSG erano un piccolo embrione di idea, l'ho raccolta immediatamente e già l'immaginavo crescere e sgambettare per il web perchè le fondamenta le trovavo stupende: "rifare" ricette in cucine amiche per chiacchierare e per invitare altre amiche ed amici a capire che  stare insieme in cucina in una ordalia di sapori e di odori  SI PUO' ANCHE SENZA GLUTINE... E NON SOLO ;-) aggiungo io! Penso non solo al celiaco, al gluten sensitive, ma anche al diabetico, a chi ha la colesterolemia alta, a chi è intollerante al lattosio, al latte, a chi è allergico...
Quando ci sono intolleranze o limitazioni dietetiche ci si impaurisce perchè si pensa subito "ma non posso mangiare nulla" oppure si pensa che è "tutto troppo insapore, troppo da ospedale". Prendere una bella ricetta da una cara amica e adattarla è provare che si può cucinare sempre e comunque con gusto, con intolleranze, con limitazioni dietetiche, con un chlatron style come il mio!
Ci sono mondi e modi estremamente differenti e diversamente meravigliosi di cucinare e mangiare. Ecco perchè RIFACCIO! Con amore, per pura condivisione, per voglia di stare insieme ed anche per mostrare - con tutto il mio chaltron style - ad altre persone (con e senza problematiche affini) che CUCINARE SENZA è tutto fuorché insapore o da ospedale. E sono in ottima compagnia in questa avventura :-D
Fine prologo ed inizio ricetta "RIFATTA"!

L'ARROSTO ALLA PANNA CHE PANNA NON E' SENZA GLUTINE SENZA LATTE VACCINO
ROAST VEAL WITH THE CREAM NOT CREAM GLUTEN FREE COW MILK FREE

La ricetta originale è questa.
Ingredienti ovvero che diamine ho usato

polpa di vitello per arrosti 1 kg e mezzo
pancetta coppata a fette 200 gr
scalogno
sale
pepi vari macinati direttamente dal mulinello
olio evo
brodo fatto con dado granulare alla carne SENZA SEDANO, GLUTINE, LIEVITO, GLUTAMMATO MONOSODICO, SENZA LATTOSIO
stracchino di bufala o di capra  200 gr (per evitare le proteine del latte vaccino, in questo caso ho usato bufala; per una versione senza latte animale panna vegetale di soia bio, controllate in etichetta che non ci siano comunque derivati del frumento)
spezie miste secche macinate direttamente dal mulinello: lemon grass, salvia, bacche di ginepro, rosmarino.
4 cucchiai di aceto balsamico di Modena IGP Giusti

§ per i celiaci e le persone gluten sensitive: accertarsi sempre che ci sia o la SPIGA SBARRATA  o l'apposita dicitura SENZA GLUTINE  come da regolamento CE 41/2009

Procedimento ovvero come diamine ho fatto

Ho massaggiato con sale e pepe il pezzo della polpa, che poi ho coperto con le fette di pancetta coppata e legato con apposito spago da cucina.
 In una capace casseruola (io uso la selvaggia della Barazzoni...tutto sommato un regalo di matrimonio utilissimo ;-) ) ho messo lo scalogno ad appassire con olio evo, poi  ho messo l'arrosto impacchettato a dovere, ho aspettato che si sigillasse (ho controllato la pancetta non potendo vedere la polpa) e ho aggiunto lo stracchino e del brodo. 
La dose del brodo è assolutamente occhiometrica o spannometrica, dipende da quello che trovate per primo in casa: l'occhiometro o lo spannometro. 
Cottura a fiamma bassa...Sonia diceva per circa un'ora, io ho considerato il tempo anche in base alla grandezza del pezzo di polpa. 
Gli arrosti, soprattutto quelli in casseruola, dovrebbero avere il giusto tempo di riposo. I succhi della carne riposano, i profumi si fondono, la carne si taglia poi meglio da fredda...Quindi ho cotto l'arrosto il sabato sera per la domenica, ho separato la carne dalla salsa. 
La salsa...l'ho messa via, cercando di deglassare bene il fondo con due dei quattro cucchiai di aceto balsamico di Modena Igp Giusti. 
Il giorno successivo ho riscaldato brevemente la salsa aggiungendo gli altri due cucchiai di aceto balsamico e ho tagliato a fette la carne, ho sistemato il tutto in una pirofila e scaldato in MW per qualche minuto. 
Consistenza perfetta della carne ( non secca e stopposa, ma cotta e succosa) e della salsa (cremosa e molto profumata), il tutto caldo al punto giusto. Ho servito con contorno di spinaci scaltriti e pisellini.



Stavolta manco un dialogo di quelli soliti con il cucciolo o il consorte! 
Si sono seduti, mi han guardato, han guardato il piatto, si sono serviti e papille gustative all'arrembaggio! So che non è da galateo, ma han fatto la scarpetta (mio figlio persino con i crackers senza glutine). Alla fine ho detto "mi sembra che vi sia piaciuta questa ricetta" e i due uomini in coro "Questa la dovresti davvero rifare!"
 Successo su tutta la linea! Grazie Sonia♥♥♥


Il prossimo mese invece ci troviamo a casa di Olga di Un cuore di farina senza glutine con il suo Blitz di mele.
Vi lascio una canzone con la voce meravigliosa di Shirley Horn ...

Alla prossima!♥♥♥

61 commenti:

  1. Cara Fabi, mi è piaciuto il tuo post. Sono d'accordo con te e complimenti per la tua versione, obbligata certo, ma pur sempre fantasiosa e golosa!

    RispondiElimina
  2. Ciao Fabi, anch'io ho fatto e rifatto con gioia...tu sei triplamente brava, con tutte le tue intolleranze a rendere gustoso ogni tuo piatto senza perdere mai l'allegria e l'entusiasmo..ingredienti indispensabili,buona giornata :-)

    RispondiElimina
  3. Hai massaggiato con sale e pepe il pezzo della polpa?!?!?
    Fantastica! E... come ti capisco... non sai quanto... un bacione e brava bravissima bravissimissima e bella foto del figliolo nella testata del blog, ci sta d'incanto:)

    RispondiElimina
  4. @ Elena grazie del tuo apprezzamento, gioia bella! Su molte cose siamo sulla stessa lunghezza d'onda ;-) ♥
    @ Libera accantoalcamino, non ce l'ho la faccina che arrossisce :-D grazie grazie grazie!Ho deciso di non perdere, anzi di non cercare di perdere più nè l'allegria nè l'entusiasmo in cucina, ma soprattutto nella vita. sai che mi dice sempre il mio cucciolo per farmi il suo complimento migliore "hai cucinato con il tuo ingrediente segreto: l'amore". Che chiedere di più??? Amiche e amici con cui condividere e nulla più♥♥♥
    @ Monica mimangiol'allergia sono una chaltron woman culturalmente avanzata :-DDD So che mi capisci, ma io imparo da te un sacco e vedrai che prima o poi "rifaccio" pure te...E' una foto di qualche anno fa, ma l'adoro♥
    Vengo a trovarvi tutte entro stasera, siete MERAVIGLIOSE♥♥♥

    RispondiElimina
  5. Cara Fabi mai come in questo tuo post è stato spiegato lo scopo della nascita delle nostre iniziative, "sorelle" (a me piace questo tipo di parentela:))! Ho provato leggendo una grande emozione perché alle nostre rifatte io, noi, ci crediamo con tutto il cuore, sia glutinose che gluten free! Spero aprano sulla scia della nostre cucine atte a condividere e sensibilizzare, altre rifatte perché credo fermamente che un qualsiasi problema alimentare può diventare meno "pesante" in cucina, se non si è soli ad affrontarlo!
    Bacione carissima e grazie!!

    RispondiElimina
  6. Cara Fabi non resta che dire buon appetito.
    Tomaso

    RispondiElimina
  7. sei adorabile..i tuoi post sono adorabili!essere distanti non impedisce di condividere con il cuore iniziative come questa, piccole difficoltà, grandi dilemmi ecc ecc!la tua foto "parla", sembra di essere in cucina con te!a presto, un abbraccio

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Spuntine tutte un grande abbraccio!!! Speriamo di ritrovarci una volta in cucina tutte insieme♥

      Elimina
  8. Sono (quasi) senza parole :P Hai scritto delle parole meravigliose e le ragazze qua sopra continuano ad ampliare il discorso in un modo superbo.
    E' veramente fantastico essere in queste pagine con voi! Grazie, per tutto..e per questo arrosto "senza" ma ragazzi..senza? E' assolutamente da provare.. sto provando a fare la scarpetta con il mouse sul monitor ma non mi viene su il sughetto... devo rimediare rifacendolo in 3D :D
    ciaooooo

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sul tuo quasi aggiungo io: significa che ho ancora margini di miglioramento :-DDD Chaltron style rulez!!! Per il 3d, troviamoci una cucina comune e cuciniamo insieme :-D

      Elimina
  9. vengo a leggere dopo con calma

    RispondiElimina
  10. Bellissimo questo post Fabi!!! Non solo per l'alternativa senza lattosio, ma perché è bello "rifare per amore"!
    Ti abbraccio :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Olga ♥ L'alternativa al latte vaccino c'è, al lattosio idem basta decidere tra stracchino di capra o panna di soia priva di glutine o come ha ben detto Monica mimangio l'allergia besciamella vegetale (che si può anche fare in casa), ma la cosa più bella di tutte è proprio il "rifare per amore". Questo è l'ingrediente comune, il MAI PIU' SENZA :-D

      Elimina
  11. Cara Fabiana, il tuo post è bellissimo e come sempre resto ammirata dalla serenità e disinvoltura con cui affronti le tue allergie ed arrivi a questi risultati strepitosi. E la tua foto rende molto, molto l'idea di quanto è buono questo arrosto!!! Ciao grande donna, e.... viva le Rifatte!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Anna delle tue parole♥ C'è stato un periodo della mia vita, all'inizio della diagnosi, che potevo mangiare solo riso e legumi...se non mi ha fatto perdere la voglia di cucinare quello...poi ci son stati altri brutti periodi (la vita è fatta anche di dolore), ma cerco davvero di non perdere più nè entusiasmo nè sorriso e quando vedo la pannocchia sorridente mi illumino ancor di più

      Elimina
    2. Allora motivo di più per dire viva le Rifatte :) ♥

      Elimina
  12. un fatte e rifatte molto convincente per dimostrare che quando si cuole si più

    RispondiElimina
  13. bel post, in cui si capisce così bene il nostro spirito.
    e bella anche la tua versione allo stracchino, anzi... wow!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Mi serviva metterlo byte su byte lo spirito delle rifatte e credo sia utile ricordarlo sempre :-D Eppoi ogni versione ha il suo fascino, l'importante è stare insieme:-D♥

      Elimina
  14. ho fatto bene a ritornare... grande fabi ♥

    mi hai fatto venire in mente un libro meraviglioso di Pasquale Festa Campanile, Per Amore solo per Amore... bellissimo...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Quando c'è l'amore, di che altro si ha bisogno???;-) grazie a te per aver fatto germinare questo seme splendido, le RSG sono una meravigliosa realtà in crescita e può solo migliorare, rimanendo se stessa e con questa filosofia

      Elimina
  15. bellissimo e utilissimo post!!! molto bello il risultato con tutte le accortezze che hai usato, cucina salutare ma sempre squisita!! grazie mille e bacioni :-X

    RispondiElimina
  16. bellissimo post ♥ e gustosa versione, perdonami il ritardo ma non potevo non passare, anche solo per un saluto. -.-'

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie mille Ann@ spero di passare da tutte voi oggi, ieri è stata una giornata campale, ma mi sento in colpa per non essere passata a salutarvi!!!Baci Baci

      Elimina
  17. Ciao Fabi!

    Sempre una lezione simpatica e briosa, altro che chaltron ricetta!
    Un risultato davvero squisito, e lo credo che i due Signori di casa tua sono andati all'arrembaggio!!!
    E la scarpetta la farei anch'io....quando ci vuole, ci vuole!!!

    Buona notte cara!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. grazie Ivana, perchè la prossima volta non ti "rifai" anche tu??? Sei una maga a preparare tanti buoni piatti nella tua cucina♥

      Elimina
  18. Fabi, hai usato delle bellissime parole per le nostre iniziative sorelle. E' bello che queste nostre cucine aperte, senza l'ombra di un premiuzzo o di una menzione speciale o di altri qualsiasi vantaggi, dia la possibilità a tutti di incontrarsi lo stesso giorno e alla stessa ora per mostrare la propria cucina interiore.

    Questo ci dà la gioia e lo stimolo di continuare a stare nel web che non sempre è rose e fiori. Come in tutte le cose, purtroppo, ci sono delle eccezioni, delle vocine fuori dal coro, ecc. Ma questo è un altro discorso.

    Questo arrosto merita tutto il successo che sta avendo. Un abbraccio.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Anna condivido in tutto e per tutto quello che hai detto, quello che pensi, il tuo sentire è il mio! Dovremmo coltivare la nostra cucina interiore se possibile ogni giorno, già più spesso andrebbe meglio, senza premiuzzi e menzioni speciali o altro come hai ben detto!
      Per cori ed eccezioni, ognuno può scegliere e per fortuna! Ma io ci tengo sempre a ribadire che "rifare" è puro spirito di condivisione, amicizia e amore. Quindi lunga vita alle "quantiste" e alle RSG e a chiunque voglia "rifarsi" :-D

      Elimina
  19. Ciao cara e' da un bel po' che non ti scrivo,ma ti penso spesso....e amo della tua personalita',la deteminazione,la schiettezza,e la curiosita'!!!!!!
    Brava hai fatto un ottima precisazione.....sai quante persone hai fatto felici,se mi permetti le hai fatto sentire meno Malate?????E' tutto vero quello che scrivi ,a volte tante cose non si sanno e dfronte a qualche disagio alimentare ma non solo si cade in disperazione.....Io nella tua cucina trovo lo stesso spirito,entusiasmo,allegria,e voglia di fare e Rifare di casa mia....e quando leggo le tue ricette, io mi dimentico della tua "diversita'alimentare" e secondo me questo solo grazie al tuo grande spirito di Rifare!!!!!!!!!
    Brava!!!!!!!Buona vita e grazie mille per il commento.....sono rimasta basita!!!!!!!!!!
    Raffaella....buon we

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Mi fai arrossire, troppo buona sei ♥! E' vero che essere intolleranti o allergici o diabetici o che so io è anche essere malati, ma ciò non significa non apprezzare la buona cucina e saper cucinare. Questo è il vero ostacolo mentale che va' abbattuto. Raffaella sei un tesoro grande, lo sai ma te lo ripeto. Baci baci a te e alle principesse, un abbraccio ai tuoi cari

      Elimina
  20. Ciao sono Pierluigi, frequento l'Istituto Costa di Lecce e faccio parte di un progetto chiamato "Dieta Meditaliana" che è l'acronimo di dieta Mediterranea Italiana e vorrei ricevere la sua email per poterla informare riguardo il nostro Festival e le nostre iniziative. La mia email è: posta@repubblicasalentina.it Grazie mille per la sua collaborazione.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie mille Pierluigi per l'interessamento!

      Elimina
  21. Sei meravigliosa, hai dato voce a pensieri nascosti e inconsapevoli.
    Il tuo arrosto è godurioso...
    Non so fare i cuoricini (tieni il segreto eh???) ma è come se te ne avessi mandati 1000!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Anna Lisa tesoro bello grazie! Ti avevo mandato una mail che deduco non sia arrivata ;-)

      Elimina
  22. Ciao Fabipasticcio,
    più che un blog di ricette, il tuo, sembra un laboratorio scientifico.
    I miei più sentiti complimenti per la dedizione e l'impegno che profondi in quest'attività.
    Un cordiale aluto.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. La mia formazione o deformazione professionale viene fuori anche qui, ma sempre con il sorriso. Grazie per passare sempre di qua!

      Elimina
  23. Bellissimo!!!!!!!! e oltretutto anche senza latte vaccino che nel mio caso è ancora meglio...siete sempre una fonte di idee!!! bravissima Monica Fb

    RispondiElimina
  24. Visto che siete tutti d'accordo che la rifarai... aggiungi un posto a tavola. A casa tua ci vengo volentieri. Si mangia bene... e si ascolta buona musica!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Elly cara l'ho rifatto questa domenica con un bel pezzo di vitellone, ma ti aspetto per rifarlo ancora una volta e con altrettanta buona musica. Buona domenica cara

      Elimina
  25. Sei sempre dolcissima e molto affettuosa.Ti abbraccio.
    Se avessi il tuo arrosto davanti lo mangerei con alcune belle fettone di pane.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Cara Mariabianca se fosse una fetta del tuo pane o di uno dei tuoi sarebbe lieto l'arrosto di tuffarcisi dentro :-D Baci baci

      Elimina
  26. Finalmente sono riuscita a passare da te; la tua cremina è perfetta. Sei molto innovativa e fantastica.

    Adoro leggere i tuoi post, sono fantastici

    Baci da me

    RispondiElimina
  27. Complimenti sia per la ricetta,che per quanto hai scritto.
    Buona settimana,Costantino.

    RispondiElimina
  28. Ciao fabiopasticcio, bellissima l'immagine che hai messo sullo sfondo.)
    bello quest'arrosto, le scappatoie ci sono sempre per ovviare ai problemi d'alimentazione e stare bene di conseguenza, complimenti, grazie per la ricetta a presto rosa buona settimana.)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. @ Costantino grazie di essere passato a trovarmi
      @ Rosa l'immagine l'ha fornita Blogger, ma la trovo bellissima. Certo che le scappatoie in cucina ci sono, non sempre le conosciamo e quindi pensiamo che sia tutto difficile quando ci si trova a dover fare a meno di tanti ingredienti. Grazie per i complimenti. A rileggerci presto. Buona serata

      Elimina
  29. Sei fantastica su tutti i fronti... schietta, dolce, allegra, serena, disinvolta, determinata, sprizzante... se devessi paragonarti a qualcosa saresti una bellissima coppa di spumante con tante bollicine!!!
    Adoro le tue ricette anche se poi io, non avendo problemi alimentari, le rifaccio modificandole/semplificandole... comunque prendendo spunto dalle tue... ad esempio aggiungerò senz'altro lo stracchino nel mio primo arrosto ^___^
    Tante gioiose giornate
    nonnAnna

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Cara nonnAnna più che una coppa sarei un Balthazar di spumante (considerata la silhuoette ;-)). Sono molto felice che le mie ricette ti piacciano e so che hai dei giudici severissimi: i tuoi nipotini. Un abbraccio a tutti voi♥

      Elimina
  30. Ma è veramente molto invitante e che grande idea!!!
    Pur non avendo problemi, proverò sicuramente la tua ricetta!!!!
    Bravissima!!!
    Un abbraccio!!!

    RispondiElimina
  31. Grazie di essere passata a darmi un saluto..scusa ma io sono una lentaa a dir poco!!cmq alla prossiam torta!besos

    RispondiElimina
  32. Come criticare gli uomini di casa, la scarpetta con questo arrosto era d'obbligo ;)
    Un bacio,
    Francesca

    RispondiElimina
    Risposte
    1. @ Valentina grazie di essere passata a trovarmi! A rileggerci presto.
      @ Francesca ciao carissima! La scarpetta con il sughino ci viene benone, certo anche mangiarci un po' del tuo purè ci sta! Ricambio il bacio♥

      Elimina
  33. ciao Fabi ! Stupendo questo tuo sereno rivedere le ricette e riproporle in modalità più salutari ! ci credo che si siano leccati i baffi i tuoi !!! Confermo per sabato pomeriggio alle zattere, ci sentiamo comunque prima .... ciao un caro saluto Rossella

    RispondiElimina
  34. Cara Fabi... per quel che vale, un piccolo premio per te... per me vale molto: http://mimangiolallergia.wordpress.com/2012/03/22/blog-100-affidabile-grazie-a-chi-ha-pensato-a-me/

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Monica, l'ho già fatto da te e lo faccio anche qui, grazie davvero, è un onore essere affidabile! Non mi resta che scrivere il post :-D

      Elimina
  35. Tranquilla Fabiana, sono già rinata alla vita e stasera mi sono "rifatta" anch'io in fatto di cibo con un'ottima cenetta preparata dal marito. Non ne potevo più di yogurt!!! ;)
    A domani!

    RispondiElimina

Grazie! ogni commento è graditissimo e tornate a rileggere le risposte ;-) Buona lettura e a rileggervi presto