martedì 15 novembre 2011

RIFATTE SENZA GLUTINE - Linguine ai calamari e nettare d'arancia di Spuntiespuntinisenzaglutine senza glutine senza lattosio senza latte vaccino ... Squid Linguini with orange seasoning gluten free dairy free cow milk free

Tadaaaaaaà!


Eccoci! Finalmente è arrivata la prima puntata delle Rifatte Senza Glutine (leggete qui per sapere tutto o quasi riguardo l'iniziativa, che è meravigliosa!)

Ho preparato questo piatto fantastico ieri, dopo che avevamo salutato Vitek, il bimbo ceco che tornava a casa, che era stato nostro ospite qui da noi per cinque giorni...
il primo giorno, quando è arrivato ha pianto sentendo la sua mamma, era spaesato e stanchissimo...ieri mattina piangeva perchè non sapeva se voleva tornare o restare! 
E io??? Via a piangere...
Avevamo decisamente bisogno di qualcosa che ci consolasse e che ci tirasse su il morale.
Stavolta, invece del mio solito prologo, parto subito con la ricetta e finisco con un epilogo...
Metterò in grassetto le mie quantità e qualche minimo cambiamento ;-)


"Linguine" ai calamari e nettare d'arancia di Spuntiespuntinisenzaglutine senza glutine senza lattosio senza latte vaccino
Squid Linguini with orange seasoning 
gluten free dairy free cow milk free




INGREDIENTI:

(per 4 persone, io per 3 persone)
320g fettuccine senza glutine, io 250 gr di bucatini senza glutine Liberi di Mangiare Pandea
2 arance medie
1 limone
500g calamari, io 700 gr di calamaretti di Caorle (da pulire)
1 cucchiaino di miele di zagara, io omesso
prezzemolo, io misto lemon grass e menta tritate (erbe secche)
1 spicchio d'aglio io scalogno
olio extra vergine d'oliva
sale q.b
pepe q.b io pepi misti q.b.

§ per i celiaci e le persone gluten sensitive: accertarsi sempre che ci sia o la SPIGA SBARRATA  o l'apposita dicitura SENZA GLUTINE  come da regolamento CE 41/2009 e non dimenticare mai il discorso sulle tracce e cross-contaminazioni.

Procedimento ovvero come diamine ho fatto ;-)


Ho pulito i calamaretti - e io non amo i tentacolati, proprio no! - ovvero tolto la loro cartillagine interna, tolto la testa, separato i tentacoli, tagliati ad anellini i corpi. 
Nel frattempo ho messo a bollire l'acqua in una capace casseruola e il consorte ha preparato lo scalogno con l'olio evo. 
Poi, mentre finivo la pulitura dei calamari ed iniziavo quella delle cozze, il consorte ha spremuto le arance ed il limone. 
Ho fatto cuocere i calamaretti brevemente, aggiungendo poco sale, pepi vari macinati al momento, lemon grass e menta macinate al momento e del succo spremuto.
Poi, per evitare che divenissero gomma, li ho tolti dalla padella, ho aggiunto il resto del succo e ho lasciato che si restringesse piano piano, a fuoco minimo. 
Intanto l'acqua era arrivata al bollore e il consorte ha buttato i bucatini (nell'acqua ho versato un cucchiaio d'olio per evitare che si attaccassero). 
Quando mancavo due minuti esatti - eh sì! esatti perchè il consorte quando butta la pasta fa istantaneamente partire il timer, perchè la pasta deve essere molto al dente per lui, altrimenti guai! - ed il succo era diventato un sughetto meraviglioso, non troppo denso, non troppo liquido, ho riaggiunto i calamari. 
Scolati i bucatini, li ho spadellati con i calamaretti ed il sughetto, aggiungendo ancora lemon grass, menta e pepi vari. 
Ah! dimenticavo il cucciolo...



Il cucciolo, Prima scena, ciak, azione! 
"Io non mangio la pasta..."
Io "Ma è la pasta lunga, ci sono i bucatini"
Egli " Na, non voglio la pasta, non oggi..."
e io " mangi però i calamari con il sughetto?"
Egli " va bene, ma poi mi fai le cozze???"

Il cucciolo, Seconda scena,ciak, azione! 
A tavola...il cucciolo con il suo piatto, noi con i nostri  - e sono riuscita a fare persino le foto! - il cucciolo assaggia e mi dice con uno sguardo alla mo' t'aggiusto io 
"Maaa...ci hai messo il limone? ci hai messo il limone! ci hai messo il limone..."(odia il succo di limone in qualsiasi preparazione, secondo me è davvero capace di misurare gli yoctolitri di limone presenti!)
Ed io " si c'è un po' di limone, ma c'è anche l'arancia. Come sono??? ma ti piacciono???"

Egli " uhm..sì, sono buoni ma...la prossima volta non metterci nè arancia nè limone".
Poi è calato il silenzio...solo mandibole e mascelle a masticare.

Il cucciolo si è pappato tutto il suo piatto, poi con tanto di forchetta in mano si è avvicinato a suo padre, nonchè mio consorte, e gli ha chiesto, con sguardo angelico, "Papà, che mi fai assaggiare la pastasciutta???"
Ne ha assaggiata una bella forchettata.
E gli ho chiesto "e allora?" ...umh, sì...buona mamma, però se non c'era il limone..."
Ma che soddisfazione! verrebbe da strozzarlo...e ha mangiato tutto, pure le cozze in sautè, dopo...

Comunque, a me la pasta è piaciuta - e per me che non amo i tentacolati e adoro la pasta corta... - e anche al marito. 
I bucatini erano perfetti, cotti al dente e sembravano quelli glutinosi come consistenza e cottura e con i calamari ed il sughino si sposavano benissimo. 
Peccato non aver potuto mettere le scorze degli agrumi, ma non ho trovato quelli non trattati e non mi fidavo...vorrà dire che si ripeterà ;-). 
Che sacrificio ;-). 

Ed eccoci all'epilogo...

E' iniziata una nuova settimana. 
Tanti eventi si sono susseguiti in questi giorni..arrivi, partenze e nuovamente arrivi. 
Al solito quotidiano, a volte anche pesante, si sono aggiunte lacrime, sorrisi, risate, ancora lacrime, giochi, abbracci detti e non dati, abbracci dati e non detti... e siamo in una fase di transizione: Berlusconi è andata, arriva Monti, ci salveremo? 
Mah...sì? no? nì?...staremo a vedere.
E' che non riesco ad essere lungimirante. 
A volte, ultimamente spesso, gli effetti collaterali del precariato sono pesanti, troppo.
Ecco, oggi è una di quelle giornate in cui mi sento pesante, mi sento incapace di prendere slanci e volare
...mi sento come l'essere alato di un racconto di Michael Ende che lessi tanto tempo fa...
questo essere alato in compagnia di suoi simili o di un suo simile viaggiava attraverso mondi/situazioni diverse e ogni qualvolta incontravano qualcuno lui accettava sempre qualcosa, mentre il suo compagno o i suoi compagni no. 
Quello che accettava credo fossero i sogni degli altri. 
L'obiettivo degli esseri alati era quello di arrivare a vedere l'orizzonte per spiccare il volo. Quando alla fine arrivano, egli è talmente appesantito che non riesce a volare, non spicca il volo e resta solo con tutti i sogni che non potranno mai volare. 
La prima volta che lo lessi rimasi perplessa, perchè mi sembrava più logico il comportamento di colui che accettava e non di coloro che andavano avanti...
Quando lo rilessi, credo di aver afferrato per un attimo il fatto che se devi far volare il tuo sogno devi concentrarti talmente tanto da non veder nessun'altro e niente all'infuori del tuo sogno da far volare. 
Il libro mi era stato imprestato, credo...comunque non è in mio possesso, non ricordo nulla tranne che questo racconto e con immagini poco chiare...
Mi è tornato in mente, perchè sento lo stesso tipo di pesantezza, l'accumulo di molti situazioni che si sono stratificate e han fatto massa e sono zavorra che mi tiene a terra e mi impedisce di vedere nuovi orizzonti...so che è un momento, ma pesa lo stesso.

E con questo mood malinconico, mentre leggevo su FB alcuni commenti mi è capitato di leggere questa frase stupenda, che non conoscevo del sommo poeta Rainer Maria Rilke:


“Be patient toward all that is unsolved in your heart and try to love the questions themselves, like locked rooms and like books that are now written in a very foreign tongue. Do not now seek the answers, which cannot be given you because you would not be able to live them. And the point is, to live everything. Live the questions now. Perhaps you will then gradually, without noticing it, live along some distant day into the answer.”

Grande capovolgimento vero? 
Amare l'insoluto del cuore, il fatto che sia scritto in una lingua  straniera, l'incapacità di vivere le risposte se prima non si è imparato a vivere le domande...
Quante domande insolute ho ancora dentro??? 
Non lo so, sinceramente; non so neanche se si tratti di una questione di karma, buono, cattivo, brutto, bello...certo è che se un brutto karma ti insegue si possono fare due cose: o continuare a scappare e quindi continuare ad essere inseguiti o voltarsi a guardarlo e vivere quello che accade...sto cominciando a voltarmi... 

Sarà quel che sarà, magari come nella storia di Erin, Tonk ed il grizzly, magari in modo diverso...vedremo



E per darmi una sferzata di energia positiva ed ottimismo, via con i ringraziamenti al team di Spuntiespuntinisenzaglutine  per questa meravigliosa ricetta! Grazie Grazie Grazie :-D








E RIFATTE SENZA GLUTINE continua! 
Il 15 del prossimo mese ci ritroviamo tutte da Francesca per la ricetta Crespelle di prosciutto e funghi !!! E speriamo di essere sempre di più!
Intanto raccolgo energie pulite, sincere, positive da questo stare insieme.
Vi lascio una canzone anzi due per un giorno migliore...




Sometime we cry - Van Morrison

 " Sometimes we know, sometimes we don't
Sometimes we give, sometimes we won't
Sometimes we're strong, sometimes we're wrong
Sometimes we cry
Sometimes it's bad when the going gets tough
When we look in the mirror and we want to give up
Sometimes we don't even think we'll try
Sometimes we cry
..."
And the healing has begun - Van Morrison

"When you hear the music ringin' in your soul
And you feel it in your heart and it grows and grows
And it comes from the backstreet rock & roll and the healing has begun
I want you to put on your pretty summer dress
You can wear your Easter bonnet and all the rest
And I wanna make love to you yes, yes, yes and the healing has begun
..." 
Serena giornata!

PS: se volete vedere tutte le rifatte sono QUI :-D

37 commenti:

  1. Che post ricco di contenuti interessanti, profondi. Io ero passata per lasciare un commento per l'iniziativa e mi ritrovo davanti al pc ferma da 10 minuti...rifletto...Lasciami organizzare il tumulto di emozioni profonde che hai scatenato nel mio cuore e poi ti lascio un commento più serio. Sei una donna in gamba, questo te lo posso anticipare. Baci

    RispondiElimina
  2. Ho visto che l'iniziativa sta riscuotendo molto successo. La ricetta merita veramente di essere fatta, è stata molto apprezzata :D
    Per l'epilogo, bisogna solo saper aspettare per vedere come si evolve il tutto ;-)

    RispondiElimina
  3. preso solo url

    arrivo dopo a leggere

    baci

    RispondiElimina
  4. @ tutte tanti tanti abbracci e baci e pensieri positivi.
    @ Elena sei un tesoro grande
    @ Anna l'evoluzione non si muove da sola però, staremo a vedere come muoversi
    @Vale vai con le URL, non le url...a perdonami, è pessima, ma devo ridere di più :-***

    RispondiElimina
  5. ed eccola la nostra splendida fabiana!
    o mamma, con tutte queste foto di questi splendidi bucatini, mi sta venendo una fame...

    per il resto, italia & Co.... io speriamo che me la cavo!

    RispondiElimina
  6. ... appena mi riprendo dai pensieri in cui sono entrata ti faccio i complimenti! :D
    Devo ripescare i libri di Ende, questo non lo conosco.
    una augurio e complimenti al cucciolo !! ciao Jé

    RispondiElimina
  7. Fabi, sei semplicemente straordinaria.
    Mandi

    RispondiElimina
  8. @Gaia :-***
    @Jè il libro credo fosse una raccolta per il club degli editori o simili di almeno una ventina di anni fa, spero lo abbiano pubblicato anche altre case editrici
    @Rosetta tu sei un tesoro grandissimo :-***

    RispondiElimina
  9. bellissimo post! bravissima cara, bacioni :XX

    RispondiElimina
  10. Dovevi metterci insieme, io e il cucciolo... io ho apprezzato il sugo di arancia e limone ma non vado pazza per il pesce, lui il contrario!! :)

    RispondiElimina
  11. mi sa che i bucatini ci stanno davvero benissimo!!!anche le foto sono belle..!!ci siamo divertite tutte tantissimo a quanto vediamo!!!appuntamento alla seconda puntata!

    RispondiElimina
  12. Belle queste foto Fabi! E' troppo divertente guardare le varie interpretazioni. Un bacione

    RispondiElimina
  13. Che bel post, Fabiana.... riflessioni che lasciano un po' di malinconia, in questo mio allegro tour tra i blog delle "rifatte". Il futuro? Mah.... dice bene Gaia, io speriamo che me la cavo :(((
    L'iniziativa..... bellissima. Il tuo entusiasmo, contagioso. Io, sempre più orgogliosa di far parte di questo gruppo!!!!!
    Ciao, con grandegrande simpatia!

    RispondiElimina
  14. @ Sonia grazie mille!
    @ Francesca quando vuoi ti aspetto :-)
    @ tutto il team di Spuntiespuntini i bucatini senza glutine della amrca che ho usato non fanno rimpiangere quelli glutinosi e prendono bene il sugo e io non amo la pasta lunga eppure ieri sera li ho rimangiati con cozze e vongole :-D
    @ Annalisa ricambio bacione e doppio abbraccio ai cuccioli
    @ Anna grazie cara! Io non so se me la caverò, spero di sì, diciamo che lavorerò per la speranza. E comunque l'energia di questo gruppo aiuta!

    RispondiElimina
  15. Wowwwwwww Fabiooooo...ma che spettacolo !!! Strepitosa presentazione e stupendissime foto...adoro i particolari e tu li hai rappresentati benissimo !!! Ora sono tra i tuoi membri...fiera di far parte di questo bellissimo e stupendissimo gruppo...baci Roberta ! :-)

    RispondiElimina
  16. ho finito di URLare da poco.. sono ancora in attesa di una di noi... missing...

    questi tuoi post son diventati un piacevole appuntamento

    buona serata Fabi e bacioni

    V.

    RispondiElimina
  17. @ Roberta detto fatto! ti ritrovo subito!!!
    @ Vale grazie! ricambio tutto e di cuore e abbracci ai cuccioli :-***

    RispondiElimina
  18. E meno male che ci sei tu Fabi!
    Sull'affare precariato, sogni, zavorra, pesantezza è meglio stendere un velo: chissà cosa saremo "noi"

    Io intanto ti abbraccio molto forte :)

    RispondiElimina
  19. Sei strepitosa con questo bel post e le foto molto simpatiche! Brava!
    A presto

    RispondiElimina
  20. Fabi le ricette delle rifatte fanno anche i miracoli.
    Un abbraccio
    Anna

    RispondiElimina
  21. Buongiorno! Grazie di cuore a tutti, siete meravigliose :-)

    RispondiElimina
  22. Ciao Fabi, che bella neve sullo sfondo :-) pensa che qui domenica scendeva mista a pioggia! La tua "rifatta" è appetitosissima, complimenti! E per il resto..da qualche giorno mi sento come te e ed ho ricominciato a voltarmi..spero di continuare così :-) A presto, buona giornata

    RispondiElimina
  23. @ Ornella grazie per essere passata a trovarmi e arileggerci resto davvero! Buona giornata anche a te :-D

    RispondiElimina
  24. condivido quella "pesantezza" di cui parli... troppe volte mi ci scontro in questo periodo, troppe volte mi tiena a terra.. quasi quotidianamente!ma bisogna trovare lo stimolo per tirarsi su.. e via!! la cucina è una delle cose che mi danno soddisfazione e piacere.. le tue linguine stuzzicano non poco e sono davvero un piatto sano!

    RispondiElimina
  25. Fabiana, ma sai che anche il mio bimbo adora i pesci!
    Il tuo post è molto ricco ed è un piacere leggerlo.

    Bellissime le foto.

    Buona giornata e grazie per esser passata da me

    RispondiElimina
  26. si ricetta preparata alla perfezione, complimenti

    RispondiElimina
  27. @ Luisa speriamo che questa pesantezza non ci tiri giù troppo giù. Comunque è vero che anche per me la cucina è antistress!
    @ Claudia benritrovata. grazie per i complimenti e a rileggerci presto e un grande abbraccio al tuo cucciolo
    @Cucchiaio Magico grazie e a rileggerci presto!

    RispondiElimina
  28. Contrariamente a quello che diceva il nostro oroscopo della scorsa settimana, anch'io mi sento una gran zavorra nel cuore. Così, per un sovraccarico di piccoli motivi. Magari le linguine aiutano, tenterò...

    RispondiElimina
  29. @Dona un abbraccio grande e consolatorio e speriamo di alleggerire questa zavorra piano piano.
    Buona giornata cara!

    RispondiElimina
  30. @Fabipasticcio: Abbraccio ricambiato e buona giornata, compatibilmente... ;)

    RispondiElimina
  31. questa idea delle rifatte senza glutine mi piace moltissimo, perchè spiega in modo semplice come si può mangiare bene anche con un problema epoi perchè insegna a tutti a variare òe farine e i sapori :-)

    RispondiElimina
  32. @ Gunther grazie mille! Buona giornata e grazie per i tuoi sempre intesessantissi posts

    RispondiElimina
  33. ciao, Fabi. Che delizia questo piatto e che soddisfazione ti ha dato il figliolo! Sono molto contenta che, in questi ultimi anni, l'industria alimentare si sia occupata fattivamente dei problemi di intolleranza al glutine di una larga fascia di consumatori, studiando e mettendo in produzione tantissimi prodotti dal gusto piu' che accettabile. Per farti un esempio, da piu' di un anno consumo abitualmente la pasta di mais (Molino di ferro) e la trovo ottima. Io non ho problemi di celiachia ma cerco di seguire un'alimentazione quanto piu' varia possibile, specialmente per quanto riguarda i cereali, e la pasta di mais e' stata una delle scoperte piu' piacevoli.
    Un abbraccio
    buona domenica

    RispondiElimina
  34. Ehi, grazie per gli auguri e complimenti per la memoria! Un bacio nebbioso a tutta la famiglia e buona festa della Madonna della Salute. :)

    RispondiElimina
  35. @ Eu grazie carissima! La pasta del Molino di Ferro mi piace molto, la stessa ditta produce e commercializza una linea che però è venduta solo in farmacia...misteri del marketing. Se vuoi ampliare il gusto, prova la pasta mais-riso-grano saraceno ;-) Ha un gusto ottimo.
    @ Dona grazie carissima, come è andata la tua festa???

    RispondiElimina
  36. Grazie del consiglio. La cerchero' senz'altro. A presto

    RispondiElimina
  37. E 'bene sapere che anche la dieta senza glutine può essere costituito da tali incredibili e deliziose specialità.

    RispondiElimina

Grazie! ogni commento è graditissimo e tornate a rileggere le risposte ;-) Buona lettura e a rileggervi presto