lunedì 15 ottobre 2012

Rifatte Senza Glutine II ed. : Pasta con crema di Peperoni (senza glutine, senza lattosio, senza latte vaccino)

Come avrebbe detto mio Nonno Mario, ariecchice!

Eh sì, le RSG sono ri - tornate! Inizia una nuova avventura, un altro anno insieme tra amiche vecchie e nuove (speriamo sempre più numerose) e con tante ricette da rifare...


Messaggio alla carissima Libera: magari questo blog fosse andato in vacanza, magari...la dura realtà è che la sottoscritta blogger lo ha trascurato, trascurando molte altre cose essenziali per scadenze e scadenzine lavorative, ma ha trovato il tempo sempre la sottoscritta blogger di beccarsi germi pestilenziali che l'hanno abbastanza rimbambita...bè più del suo solito...in ogni caso la sottoscritta blogger non poteva mancare alla riapertura dell'anno delle RSG e soprattutto ha oceani di parole in testa da raccontare, quindi le toccherà trovare il tempo per farlo ;-)

E adesso entriamo nel vivo!
Andiamo alla ricetta di Elena - La celiaca Pasticciona, una ricetta che ho rifatto SENZA SENZA SENZA...che più SENZA non si può!
Eppure è piaciuta tantissimo e soprattutto, finchè troviamo dei peperoni sodi e colorati, va rifatta e ri -rifatta. Sembra una banalità, ma più un piatto di verdure è colorato (intendo dire dai suoi colori naturali, tutti i pigmenti possibili e immaginabili che si possono trovare nelle verdure) più fa bene al nostro corpo.

PASTA CON CREMA DI PEPERONI SENZA GLUTINE SENZA LATTOSIO SENZA LATTE VACCINO PASTA WITH SWEET PEPPERS SAUCE GLUTEN FREE DAIRY FREE COWMILK FREE

Ingredienti ovvero che ci ho messo 

(ho già inserito il link alla ricetta originale, quindi di seguito metterò quelli che ho usato io)
SUGO per cinque persone (sebbene siamo in tre)
due scalogni
1 cipolla bianca nuova
due peperoni gialli belli carnosi
due peperoni rossi belli carnosi
250 grammi di pomodori piccadilly
olio evo di olive taggiasche DOP
sale
un pizzico di menta secca (che aiuta a digerire)
basilico freschissimo (quello di mio figlio, che portato come germoglio da Sant'Erasmo è sopravvissuto all'arsura estiva ed è parecchio, ma parecchio cresciuto...un evento che sia sopravvissuto al mio pollice nero per le piante)
Con queste dosi ci abbiamo mangiato comodamente in tre ed è avanzato sugo per altre due porzioni ben condite di pastasciutta
PASTA per tre
250 gr di fettuccine di solo mais ho usato quelle del Molino di Ferro e non è stato necessario neanche mettere un po' di olio nell'acqua di cottura, si sono cotte perfettamente e senza attaccarsi.

Procedimento ovvero come diamine ho fatto

Innanzittutto ho pulito molto molto bene i peperoni, togliendo loro tutti i semi e soprattutto le parti bianche. Poi li ho tagliati a strisce non troppo fine. Ho poi tagliato a metà i piccadilly, ovviamente dopo averli ben lavati.
Nel mio wok ho messo gli scalogni affettati e la cipolla affettata con poco olio evo, ho lasciato che appassissero a fuoco basso, poi ho messo insieme i peperoni ed i pomodori, ho salato, ho alazato la fiamma, ho aspettato che sfrigolassero, ho incoperchiato il wok con il suo coperchio, ho abbassato il fuoco (medio-basso). Dopo circa 10 minuti ho controllato e ho lasciato cuocere per altri 5 minuti abbondanti sempre con il coperchio, poi ho tolto il coperchio e ho lasciato cuocere per altri cinque minuti, dopo aver aggiunto la menta e del basilico fresco. Non deve asciugare troppo, mi raccomando! Dopo di che ho prelevato una parte di peperoni e pomodori interi, mentre ho frullato il resto a crema. Ed ecco il risultato!


Come si può vedere, la consistenza non fa rimpiangere l'assenza di panna. 
Contemporaneamente alla cottura in wok dei peperoni, è stata cotta la pasta, al dente, rigorosamente al dente ( il consorte non transige).
Ho condito le fettuccine con la crema di peperoni, poi ho servito nel piatto con parte delle verdure intere e un bel ciuffo di basilico fresco, che donava profumo e colore.


E' piaciuta tantissimo! Non solo a noi grandi, ma soprattutto al cucciolo, che  da tempo non toccava i peperoni ed invece adesso grazie a questa pasta ha ricominciato a mangiarli; siccome ha cominciato a fare kayak ( in Laguna, ma la sua idea è di imparare e poi di venir giù da torrenti et similia), tra palestra, nuoto e voga bisogna che il mio scricciolo si rinforzi e abbia le forze necessarie per fare tutto e quindi una pasta così colorata, profumata ed invitante rintempra, nutre e ti fa star bene a tavola!


La puntata d'esordio di questa stagione si conclude con un elevato share alla mia tavola, attendiamo con ansia la seconda di Oxana del blog Pane e miele


intanto vi lascio con negli occhi i colori di questo piatto, in bocca il suo sapore di sole, di racconti, di parole, di profumi che dalla Sicilia sono arrivati fin quassù al nord e nel cuore...nel cuore un tumulto, pensieri e parole che si rincorrono come onde alte e spumose...un surfista si troverebbe in paradiso, io no...sto focalizzando, sedimentando, riflettendo...chissà che il vento che solleva queste onde alla fine non sia propizio...chissà...
Lascio tutti gli amici bloggers e non che ho trascurato ... lo so, suona un po' stantio che vi dica che mi siete mancati, che mi è mancato questo spazio, che mi manca il suono della tastiera che byte dopo byte cerca di raccontare il piccolo universo di una chaltron woman, che mai si prende troppo sul serio, che cerca di ridere sempre e comunque attraverso anche le lacrime più amare, che ironizza a volte troppo e soprattutto su se stessa, ma che pensa che ogni byte, ogni respiro, ogni sospiro sia una poesia da far crescere...ecco vi lascio con i versi di Alda Merini a farvi compagnia

Diario, io ti lancio nel vuoto
come una colpa.
Nessuno saprà mai l'immane fatica
di scrivere nel vento.
Oh, il vento
che ha asciugato le mie lacrime, 
basterebbe essere la mia sola scrittura.
Ma il vento non sa leggere
e io non so più parlare
( Diario, io ti lancio nel vuoto, Alda Merini da Aforismi e magie)

Sono ammalata di Sapienza.
Nessuno osa sfamarmi.
(Alda Merini da Aforismi e magie)

PS ci trovate anche qui

49 commenti:

  1. Buon giorno Fabi e buon inizio settimana, qui piove, non c'è niente di meglio che aprire il tuo blog e vedere questo piatto così solare

    RispondiElimina
    Risposte
    1. grazie Raffaella! tutto bene??? Anche qui tanta pioggia, umido a non finire e ci sono ancora le zanzare...Questo piatto è un comfort food!

      Elimina
  2. Buona giornata anche se qui a Pisa piove... Concordo con Raffaella sul fatto che questo piatto sia davvero solare e quest'oggi ci solleva il morale (c'ho fatto anche la rima!!). Grandissima sui SENZA SENZA SENZA etc. etc. Anche a me è azanzato del sughetto ed anche noi l'abbiamo ben gradito in nuove occasioni! Il cucciolo c'ha intenzioni serie direi! Se continua così la prossima volta il sughetto non ti avanza! Baci.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Cristina! la pioggia è arrivata un po' ovunque. Grazie tesoro dei complimenti. Il cucciolo ha intenzioni molto molto serie...e io ho di nuovo i peperoni in frigo ;-)

      Elimina
  3. anche senza panna sono veramente molto invitanti

    grazie per esserti Rifatta ;-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Adesso passo dal blog delle RSG e poi vado a salutarle una per una!

      Elimina
  4. Wow che poesia!! Sono felice che il tuo piccolo si sia riconciliato con i peperoni grazie alla mia ricetta :)))
    Bentrovata Fabi!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Elena, apripista di questa nuova serie delle RSG! Non solo il cucciolo si è riconciliato con i peperoni, ma oggi a pranzo l'ha fatta una amica e vicina di casa e mi ha scritto su Fb che era buonissima e che uno dei suoi figli ha fatto la scarpetta nel vasetto dove l'aveva frullata...questo è l'esempio che SENZA SENZA SENZA è BUONIFFFFFFFFIMO!!!

      Elimina
  5. Ecco quello che si chiama un ritorno con il botto: davvero un piatto splendido! Ciao, Alessia

    RispondiElimina
    Risposte
    1. grazie Alessia, adesso vengo a trovarti e sono curiosa di vedere la tua versione. A rileggerti presto...sperando di essere più attiva io

      Elimina
  6. Bentornata, bentornata, bentornata... nessuno più di me può capire quanto sia difficile scrivere ricette quando il cuore ha bisogno di stare un po' in disparte a leccarsi le ferite..... e se tornerai solo per le prossime Rifatte, allora viva le Rifatte, qui più che mai :)
    E' sempre un piacere leggerti al di là delle ricette, ed è un piacere questa ricetta colorata e solare, che a quanto vedo anche senza panna è uno spettacolo. Da provare, tanto più che ridurre un po' le calorie può farmi solo bene :) Un bacio ♥♥♥

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Anna mi hai lasciato senza parole ♥♥♥

      Elimina
  7. Eccomi qui, fremevo per vedere la tua versione senza, senza, senza, come la mia, senza ed è perfetta per te. Grazie per l'introduzione a me dedicata, e per la finale tutta per Alda Merini che ha saputo trasformare in parole i pensieri di tante donne come noi, sensibili, attente, geniali e straordinarie, si, oso mettermi anch'io, sono una gran donna, me ne rendo conto giorno dopo giorno..checchè ne dicano ;-) ed il fatto che tu frequenti il mio blog me lo conferma. Grande Fabiana e chei germi, i malanni se ne vadano altrove per lasciarti tranquilla di passare da noi a rilassarti e fare 4 chiacchiere.
    Aggiugi un posto a tavola che arrivo :-D

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Libera sei una donna GRANDISSIMA!!! mi hai fatto commuovere davvero♥, sappi che per te il posto a tavola è pronto quando vuoi♥♥♥

      Elimina
    2. Qui ci vorrebbe il "Mi piace" come su facebook :)))

      Elimina
  8. Una pasta dal condimento spettacolare,bellissime le tue foto,mettono veramente il buon umore, un bacione Roberta !

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie grazie grazie davvero, Roberta! adesso vengo a trovarti baciuz!

      Elimina
  9. in fondo renderla adatta anche a chi problemi col lattosio è semplice, stavolta ;-)

    buona giornata cara

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ciao Vale carissima, diciamo che è stato più semplice di altre volte!!! Baciuz♥

      Elimina
  10. Risposte
    1. Ma grazie bellissime spuntine (sono davvero belle dentro e fuori queste ragazze...sapevatelo!) 'spetta che arrivo pure da voi♥

      Elimina
  11. Che crema... peperoni! Che crema!! (l'espressione "cavoli!" ci sarebbe stato meglio..ma stonava con la ricetta!!) :P

    Colori solari e caldi, serve proprio in questo periodo !! grande Fabi!! <3

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Jè, i cavoli sono comunque buoni ;-) Questa pasta mette davvero allegria, ti porta il sole buono dentro. Merci beaucop♥♥♥ PS Riprenditi presto pure tu!

      Elimina
  12. E nonostante la panna non ci sia e le difficoltà lavorative, sei riuscita a fare una pasta degna di acquolina!
    Mettere da parte dei delle verdure è stato un colpo di genio, così come eliminare il fastidioso passaggio dei pomodori in acqua... Proverò la tua variante!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Stefania, a noi piace sentire le verdure nella pasta, la doppia consistenza crea un piacevolissimo contrasto...se usi i piccadilly o gli splendidi Pachino che troverai più profumati dei miei, non ti servirà spellarli e daranno sicuramente il tocco in più...'spetta che arrivo pure da te!

      Elimina
  13. la versione senza latte la terrò a mente, la potrei preparare x mia nipote, ottima idea quella della menta. Baci

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Concetta, vedrai che se la farai provare a tua nipote se ne innamorerà. Basta un pizzico di menta, non troppo...aiuta davvero a digerire meglio i peperoni

      Elimina
  14. e ci voleva rifarsi per rivederti??? finalmente rieccoti :-)) manda a quel paese i germi odiosi e rimettiti alla pari col blogghe... :-DD coloratissima la tua pasta e ottime le trovate per la tua cucina "senza senza", bacioni :-XX

    RispondiElimina
    Risposte
    1. La mia bellissima Sonia!!! Devo mandare a quel paese un po' di cosette, ma mi rimetterò in pari con il blog e con voi♥♥♥ Non scappare che arrivo baciuz!!!

      Elimina
  15. Che bella questa pasta! Sono troppo felice che siano ricominciate le rifatte ;) Un bacione e alla prossima ricetta!

    RispondiElimina
  16. da ancora più soddisfazione trovare il tempo per noi e dedicarci con cura alle cose che amiamo, sembrano ancora più belle e in questo caso...più buon!

    RispondiElimina
  17. e meno male che la tua versione è senza..... senza intolleranze ma piena di gusto, sapore e colore.. mmmhhh!!!!
    deliziosa

    RispondiElimina
  18. Che bella.
    Complimenti per la ricetta.
    L'idea della menta é ottima: la proveró.
    Mi piace abbinare erbe aromatiche con sapori piú forti e decisi.

    Alla prossima Rifatta.
    un caro saluto
    isa

    RispondiElimina
  19. L'importante é trovarsi..come a una festa !! E hai ragione anche senza panna questo piatto é notevole, la menta te la copro subito !!

    RispondiElimina
  20. bella anche la tua idea di aggiungere la menta..complimenti!
    Grazie per il commento!!
    a presto

    RispondiElimina
  21. Tesoro...quei peperoni nel piatto della prima foto sono da sballo!!!
    Baci e ...ci provo a lasciarti un cuore, vediamo
    <3

    RispondiElimina
  22. ma io ero sicura di aver già commentato da te!!! :-(
    vabbè...
    vedo che anche tu senza panna, e non ci manca niente, vero?
    e che colori, in questo post, sembra che sia ancora estate!

    RispondiElimina
  23. Ma non credo che la panna sia essenziale. Se gli altri ingredienti sono ottimi, basta ed avanza :)
    Avrei fatto volentieri la scarpetta a quel sughetto
    Che meraviglia le parole della Merini, toccano dentro :D

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Anna grazie davvero per tutto♥ sai che adoro la poesia e la Merini per me è VITA VITA VITA

      Elimina
  24. ciao fabipasticcio....ho un idea e credo che tu possa essere la giusta socia!!!è tutto spiegato nella home del mio blog ma in breve riassumo: vorrei aprire un blog che si andrebbe ad unire al mio già esistente ma la novità è che credo che l'unione faccia la forza per cui perchè aprirlo da sola??? cerco socie che vogliano con me, avendo la stessa mia password, amministrare il blog che ha come unico scopo quello di elencare i prodotti esenti da...ci saranno varie sezioni: senza latte-uove-grano-glutine-lievito-lattosio-frutta a guscio-nichel....ognuno può inserire cio che sa per dati certi o perchè ha contattato la ditta o perchè ha trovato un prodotto con chiare diciture di assenza di un ingrediente....perchè tu? perchè nelle tue ricette esponi tutti con una favolosa perfezione, credo che questa perfezione sia quello che cerco per dare credibilità al nostro nuovo blog e soprattutto veridicità! potremmo essere utili agli altri che ne dici???

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Simona, mi piace un sacco la tua idea ti è giunta la mia mail???

      Elimina
  25. cara Fabi, benchè tu manchi di tempo e non potrai dare seguito alla cosa io ti dedico lo stesso un premio, perchè sei seria, brava e affidabile, bacioni :-X

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Sonia, un pensiero carinissimo da parte tua ♥♥♥

      Elimina
  26. Ciao,ogni tanto ci perdiamo..eppure siamo vicine di casa, comunque è sempre un bel ritrovarsi!!!E questo, un bel primo goloso!Ciao, buon proseguimento...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao carissima è vero che ogni tanto ci perdiamo, ma ci ritroviamo e questo è fondamentale. A rileggerci prestissimo baciuz♥

      Elimina
  27. Ricette riccamente illustrate,versi di grande poesia, interessanti considerazioni per un graditisso ritorno!

    RispondiElimina

Ogni commento è graditissimo, ma i commenti anonimi saranno eliminati, sorry :-(.
Tornate a leggere le risposte, perchè dialogando si cresce insieme. A rileggerci presto tra ricette e sorrisi :-D