domenica 15 gennaio 2012

Rifatte senza Glutine III puntata: La Pumpkin Piè di Je' Ale ...anche senza latte vaccino.

Ecco la III puntata delle RSG!


La pumpkin pie di Jè Ale (grazie )...che nel mio caso è diventata mini! E si è sbizzarrita nelle forme: stellina, cuore, fiore...
La ricetta originale la trovate nel blog di Jè Ale Un castello in giardino
La mia versione è questa...con epilogo ;-)


Per la pasta brisè ho rispettato le dosi

200 gr di farina Mehl Schaer che ho usato anche qui
100 gr di margarina senza grassi idrogenati, senza coloranti e senza lattosio
50 ml di acqua ghiacciata

Per il ripieno ho fatto metà della dose

250 gr di polpa di zucca butter nut (butter nut squash) schiacciata
2 cucchiai colmi di golden syrup
1 uovo grande extrafresco cat. 1
stollen mix che contiene cannella, chiodo di garofano, noce moscata (non indico la quantità perchè lo metto a naso...e le mie dosi sono sempre abbondanti ;-) )
Foglie di cioccolato fondente senza glutine per decorare

§ per i celiaci e le persone gluten sensitive: accertarsi sempre che ci sia o la SPIGA SBARRATA  o l'apposita dicitura SENZA GLUTINE  come da regolamento CE 41/2009 e non dimenticare mai il discorso sulle tracce e cross-contaminazioni.

Questa ricetta è stata fatta in due tempi con un lungo intervallo nel mezzo!

Ho cotto la zucca nel MW con tutta la buccia finchè non fosse morbida e quindi facilmente asportabile la buccia e facilmente schiacciabile con forchetta o cucchiaio. Dopo aver avuto la polpa asciutta, ho aggiunto l'uovo, i cucchiai di golden syrup e lo stollen mix. Poi ho messo il tutto ricoperto da una pellicola in frigo fino al giorno seguente. Il ripieno era buonissimo anche così ;-)


Ho poi impasto la pasta brisè nella planetaria, poi l'ho fatta riposare e l'ho stesa. Poi l'ho messa negli stampini spennellati con margarina ed infarinati e anche in quelli in silicone, cercando di essere meno chaltron del solito, quindi...sappiate che il bordino sfrangiato è shabby chic e ce n'è voluto per farlo ;-) :-D
Dopo ho riempito con il ripieno i gusci di pasta. 
Ho poi cotto in forno caldo a 180° per almeno 20 minuti, o finchè le minipies si sono staccate dal loro stampo. Ho lasciato che diventassero tiepide e le ho decorate con foglie di cioccolato fondente di foggia diversa e le ho servite con un bel tè caldo.
Con la brisè che era avanzata ho fatto delle tortine salate, niente di che.
A parte il consorte, io ed il cucciolo amiamo molto la zucca.
Ad Ale la pie è piaciuta poco, ma l'ha assaggiata, credo la preferisca più nei muffins e nella torta gialla. A me è piaciuta, ma con il senno di poi avrei dolcificato un po' la brisè perchè così come era si sentiva troppo lo stacco tra la brisè ed il ripieno dolce e speziato.
I miei ricordi di una pumpkin pie fatta per un Halloween di qualche anno fa mi riportano ad una pasta più dolce, più simile alla frolla. Però è bello averla riscoperta!


Epilogo

La settimana di rientro si è quasi conclusa e davvero pensavo che il rientro fosse peggiore...
C'è sempre la solita gente che non sa farsi una manica di fatti propri, anzi manco un mezzo taschino...capisco che è per via dell'aumento dell'entropia dell'universo. 
C'è chi non può star senza dire qualcosa di negativo nei confronti di altri...sempre per via dell'entropia...ma per fortuna c'è chi ti regala un sorriso, un momento, poche parole che ti aprono il cuore e ti fanno ricordare che vivere è molto altro...per fortuna! Ecco, devo imparare ad aggrapparmi con la mia mole da sibilla michelangiolesca a tutto questo altro. 
Ad esempio, giovedì sono andata a campionare sedimenti tra la laguna Nord ed il Fiume Dese. Giornata freddissima, ma splendida, paesaggi meravigliosi: canneti, isole, orti, paludi, canali e...case che all'improvviso spuntano con i loro colori...eppoi, cigni, germani reali, un airone che gioca a rimpiattino appena sente la barca arrivare, piccoli gabbiani in formazione, stormo compatto che disegna onde e volute nel cielo per poi tornare sul pelo dell'acqua in un rettangolo perfetto...un altro mondo che a stento ricordavo. E' un bel po' che non vado fuori a campionare, sono un topo da laboratorio...Nonostante il freddo, la lunga giornata, il ruzzolone fuori programma per via delle rive fangose, mi son riempita gli occhi di quella beltà, di quella purezza, di quella positività. 
Questa è serendipity
Ed è un momento come questo che devo ricordarmi di vivere ogni giorno, come se prendessi vitamine...solo che queste sono per l'anima. 
Un vero peccato non essermi portata via la macchina fotografica...magari un'altra volta, chissà...
Eppoi, i topi di solito non fanno una bella fine, quindi che i big mice del laboratorio facciano, io vado fuori...c'è il mondo e non sai mai che sorprese possono accaderti ;-)...

"Ad una ad una
si affacciano nel freddo
le stelle"
(Yosa Buson)

Vi auguro una serena notte e vi lascio il nuovo appuntamento delle RSG: ci vediamo il prossimo 15 del mese a casa di Anna  con la sua ricetta Totani ripieni su letto di fagioli! Partecipate numerose/i!

Ah! Io spero di risolvere al più presto la faccenda dei feeds del mio blog che non si aggiorna dai miei amici bloggers...a volte penso che la cara vecchia penna e una bella carta da lettera sono molto più facili ed immediati ;-)
E che musica per affrontare una nuova settimana???




Jo Stafford Thank you for calling


Jo Stafford - The best thing in life are free...
Serena notte

46 commenti:

  1. sei in anticipo!!! :-) alle 9 è!!!

    bello bello bello

    affettuosità

    Vale

    RispondiElimina
  2. Anche se in anticipo, sei riuscita a far partire il blogroll finalmente!
    Una meraviglia le tue pie di zucca :D

    RispondiElimina
  3. wow belle le mini pie e bellissimo leggerti, vitamine per l'anima.....

    RispondiElimina
  4. ecco, adesso rifarei il giro da tutte per una seconda colazione! :-) bellissime anche le tue!

    RispondiElimina
  5. Ma quanto sarai brava a scrivere? Mi sentivo lì sulla laguna con te.....

    In quanto alle tue tartellette non ci sono parole, semplicemente spettacolari :)

    Buona domenica Fabiana ♥♥♥

    RispondiElimina
  6. Ciao Fabi!!!

    Che belli e buoni!
    Vedrai che il piccolo le mangerà la prossima volta!!!
    Buona domenica!!!

    RispondiElimina
  7. davvero deliziose!!e poi con tutti questi odori che c'hai messo dentro saranno state golosissime!sei stata molto perfezionista..altro che fabipasticcio!brava!

    RispondiElimina
  8. il butternut senz'altro la zucca perfetta per torte, pies e budini. Zucche sans umidità...fatti al forno come una bella patata americana(yam) e mangiata buccia e tutto con un bel po di quel squisito burro di buffala e magari una grattata di noce moscato e sale! belle le tue pie!

    RispondiElimina
  9. Faby ma tu fai gola!!! sono o meglio erano visto la ricetta buone...
    se passi dal mio blog cìè un mex nei commenti in segreto per te...^^

    RispondiElimina
  10. ogni versione ha un suo fascino! ben fatto :)) bacioni :X

    RispondiElimina
  11. Risolto il problema, sei aggiornatissima ora ;)
    Versione perfetta per il periodo festivo, mi spiace che il cucciolo non l'abbia gradita molto, ma l'ha assaggiata, per me è tanto!

    Un abbraccio forte forte Jé

    RispondiElimina
  12. @ Vale come ti ho detto di là son riuscita a far funzionare i feeds e qualcos'altro doveva andare storto, ma tant'è...
    @ Anna Grazie per i tuoi preziosi consigli e per passare sempre a trovarmi ♥
    @ Tania ♥♥♥

    RispondiElimina
  13. @ Norma è bello saperti lettrice affezionata delle RSG grazie per passare a trovarmi :-***
    @ Anna grazie sei davvero cara ♥
    @ Ivana che bello rivederti qui! Buona domenica anche a te :-***

    RispondiElimina
  14. @ Spuntiespuntini un pasticcio perfezionista è un ossimoro vivente...ci vado piuttosto vicino ;-)
    @ Paula - Puddin sapevo di aver avuto una intuizione felice, adoro i butternut squash e forse sei stata tu a dirmi altrove questa cosa. In più ha un retrogusto di castagna piacevolissimo grazie tesoro bello ;-*** ♥
    @Anna sei un tesoro grande 'spetta che ripasso :-*** ♥

    RispondiElimina
  15. @ Sonia il bello delle RSG per me è proprio questo: il fascino di ogni versione che insieme fa una bella sinfonia. Significa che la sinergia funziona, nonostante tutto ;-) :-***
    @ Djallen il cucciolo ha gusti particolari in fatto di dolci, ma assaggia, a volte bisogna insistere un po' ma ha capito che è meglio assaggiare...e si lascia sorprendere...e per fargli la sorpresa si deve replicare ;-) inchè c'è zucca c'è speranza! ♥

    RispondiElimina
  16. Fabi sono meravigliose!!!
    Super brava :)

    RispondiElimina
  17. * Grazie per la dettagliata descrizione della laguna che mi ha fatto sognare ad occhi aperti... decisamente deve essere stato uno spettacolo meraviglioso vedere tutti quegli uccelli nel loro habitat naturale!!!
    * I tuoi dolcetti devono essere decisamente squisiti!
    * Grazie per i gentilissimi commenti che lasci sempre sul mio blog
    Tante gioiose giornate
    nonnAnna

    RispondiElimina
  18. @ Annalisa esagerata! :-DDD in effetti sono venute benino con quell'aria shabby chic :-DDD sono un po' come me...
    @ NonnaAnna verissimo! vedere la Laguna in quel modo mi ha fatto ricordare perchè amo fare quello che faccio e soprattutto perchè l'ho scelto, nel bene e nel male. I dolcetti erano buoni, ma li rifarò per dargli - come dice la Fadda - uno zing in più che meritano del tutto! E' una bella ricetta quella di Je' Ale
    Gioiose giornate a te e a rileggerti presto ♥

    RispondiElimina
  19. Variazione di ripieno strepitosa! Soprattutto per l'uso di quel mix speziato, ci impazzisco per queste cosine!

    Un abbraccio Fabi, molto bello il post :)

    RispondiElimina
  20. strepitoseeeeeeee adoro questi dolcetti

    RispondiElimina
  21. @ Olga Felix grazie :-*
    @ Giovanna grazie :-*

    RispondiElimina
  22. bellissimo il tuo collage di foto, e originale la tua versione della rifatta, complimenti

    RispondiElimina
  23. Io amo la torta di zucca o meglio amo la zucca in tutte le sue vesti! E i tuoi dolcetti mi ispirano !! Immagino la poesia della laguna magari con nebbiolina ...insomma da topo di laboratorio di città ti sei trasformata in topo di laboratorio ma di campagna !!! Un grandissimo abbraccio

    RispondiElimina
  24. Ogni volta che entro nel tuo blog e leggo i tuoi post mi sembra di "viaggiare"; sei molto brava.

    Belle queste forme, bravissima.

    Bacioni da una freddolosa
    Claudia

    RispondiElimina
  25. Dimenticavo... anche nel mio blog non si aggiornava; oggi si è aggiornato immediatamente.

    RispondiElimina
  26. Devi assolutamente portarti via la macchina fotografica la prossima volta. Guarda che ci tengo! A proposito: sai che il consorte ha intenzione di comprare una barchetta a motore usata per girellare in laguna? Magari è la volta che ti raggiungo fra gli aironi! :D
    P.S.: Sorry, ma la zucca la bypasso anch'io, come tuo marito...
    Baci!

    RispondiElimina
  27. Ma a te non si è attivata la nuova struttura dei commenti? Come mai? A me si, ma il link "rispondi" non funziona... :(

    RispondiElimina
  28. Tesoro, che bello questo tuo messaggio...

    RispondiElimina
  29. Ciao Cara....allora come va?????
    Che bel posto???Ma esiste per davvero...e poi l'hai descritto in modo poetico...quasi sembrava essere li....Brava come al solito...Amo fare i dolci con la zucca,ma in casa mia non li mangiano o meglio non li preferiscono,di solito li regalo....Che belle formine....ti sei impegnata tanto per avere i bordi tutti "Sfrangiati"?????AHHH!!!!!!
    sei sempre simpatica e divertente...
    Buon inizio settimana....e buona vita!!!!!Raffaella

    RispondiElimina
  30. Fabi, sei una poetessa! La tua descrizione della laguna ha fatto sì che mi sentissi lì con te. E poi la poesia...è un Haiku? le tue tortine sono molto invitanti, ho tante zucche, quest'anno l'orto me ne ha regalate molte, ne userò una per fare una torta.
    Un baciotto.

    RispondiElimina
  31. Ciao!!!! Ma che bel blog!!
    Mi sono unita ai tuoi sostenitori, da oggi ti seguo anch'io!!!
    Bellissime le tue pumpkin pie mini!!
    Un abbraccio!!!

    RispondiElimina
  32. Ciao, grazie del commento da me, mi ha emozionata, davvero, mi sto organizzando per la prossima ricetta, è un piacere partecipare ed imparare :-)

    RispondiElimina
  33. Bellissime in versione mini! Io non ce l'ho proprio fatta a partecipare, ero ad ammirare il Monte Pasubio :-) quindi non lontanissimo dalla laguna.. Laguna che avrei voluto rivedere, come ad ogni ritorno, ma non ci sono arrivata nemmeno in questo! Sarà per la prossima...Un abbraccio carissima.
    La musica di stamattina è stata quella della planetaria :-D

    RispondiElimina
  34. @ Concetta -Cucchiaio magico, sono contenta che ti piaccia il collage di foto :-D ♥
    @ Laroby ricambio l'abbraccio di ♥! in effetti...mi son trasformata in topo di campagna per apprezzare di più ciò che tanti anni fa mi fece innamorare perdutamente (oltre al marito ;-))

    RispondiElimina
  35. @ Claudia triplo smack! meno male che adesso sembra che gli aggiornamenti del blog funzionino un po' ovunque e sono sempre contenta di leggerti :-***
    @ Dona spero davvero ci sia una prossima volta cosicchè 'sto piede cittadino e terricolo diventi lagunare e marino :-D. In caso spero davvero di avere la macchina fotografica dietro perchè merita davvero. Se hai occasione d avere una sottomano un barchetta vai e vedrai :-***

    RispondiElimina
  36. @ Dona again si era attivata la nuova funzione ed il rispondi funzionava, ma adesso è sparita e per fortuna funzionano i feeds...quindi VA BENONE :-D
    @ Raffaella - Graal sì, esiste davvero questo luogo meraviglioso, la Laguna di Venezia ha degli angoli di incommensurabile bellezza, ma non si apprezzano visitando solo il centro storico. La gronda lagunare è stupenda e merita una passeggiata o una gita in barca. Serena giornata ♥

    RispondiElimina
  37. @ Stefania grazie ♥
    @ Dida grazie tesora mia ♥ magari fossi una poetessa! Sì, la poesia che ho messo è un haiku, che trovo siano splendidi attimi cristallizzati. Ho imparato ad apprezzarli ancor di più grazie a Laura - Papavero ♥ Buona produzione con le tue zucche Baci baci
    @ Lory grazie dei tuoi graditissimi complimenti! Sono felice che tornerai a trovarmi e spero di passare quanto prima da te quindi a rileggerci presto :-D

    RispondiElimina
  38. @ Libera l'emozione è reciproca :-D E quindi a rileggerti prestissimo e al prossimo appuntamento delle RSG ♥
    @ Ornella ma eri vicinissima davvero! Spero che una volta verrai a rivedere la Laguna, entrambe ti aspettiamo. Che sinfonia ha suonato la tua planetaria??? ♫♪ Sono curiosissima. A rileggerti presto :-*
    Piccolo inciso:
    So che ringrazio sempre tutti e tutto, vorrei spiegare...il fatto che c'è chi passa di qua, si ferma a leggere e apprezza, magari anche commenta è un gesto che mi colpisce sempre come mi colpisce l'amicizia virtuale che si è creata con molte persone attraverso il blog e non solo. Ecco perchè ringrazio, perchè l'amicizia non è scontata, l'attenzione, l'educazione, la gentilezza non sono scontate ed ecco perchè questo spazio è grande fonte di energia positiva
    Serena giornata a tutti ♥

    RispondiElimina
  39. non so cosa voglia dire shabby chic ma te lo confermo, sono shabby-chicchissime ;-)

    e mi piace anche tutto il resto, il servizio da té, le foglie di cioccolato... e il golden syrup. da cui deduco che lo possiamo usare. uno in particolare o tutti?

    è un po' che ti volevo anche dire quanto apprezzo i tuoi link musicali!

    insomma, un tripudio!

    RispondiElimina
  40. Ciao Carissima ! che bella descrizione del tuo andare a campionare ! Descrivi stupendamente ! Carinissime le tue pastine di zucca, complimenti !!!

    RispondiElimina
  41. @ Gaia sono contenta che ti piacciono i miei links musicali! E anche le tortine ovviamente.
    Il golden syrup lo possiamo usare visto che è pale treacle, ovvero sciroppo di zucchero invertito con piccola percentuale di melassa (black treacle). Fondamentalmente è zucchero! Sullo zucchero che comperi c'è la spiga sbarrata o la dicitura senza glutine? No, perchè è zucchero e la sua linea di produzione è una linea dedicata.
    Comunque, per stare meno in ansia gli ingredienti principali del golden syrup sono saccarosio, glucosio, fruttosio. Io ho comperato quello della Silver Spoon, perchè il meraviglioso spaccio dell'introvabile ce l'ha. La Silver Spoon si occupa solo di zucchero e ogni altra sua forma, quindi bassa possibilità di cross-contaminazione, ma soprattutto ha diversi prodotti completamente glutent free...quindi, si può usare per tutti i discorsi fatti in precedenza sia sulle tracce sia sulla cross-contaminazione ;-)
    Il link del golden syrup
    http://www.silverspoon.co.uk/home/products/sugar-and-syrups-for-cooking/golden-syrup
    Il link del sito
    http://www.silverspooncakecraft.co.uk/
    il link dell'icing sugar che certificano gluten free
    http://www.silverspoon.co.uk/home/products/sugar-and-syrups-for-cooking/icing-sugar
    Spero di esserti stata utile ;-)
    Serena notte

    RispondiElimina
  42. @ Rossella grazie grazie grazie ♥

    RispondiElimina
  43. mi chiedi se mi sei stata utile? accipicchia se lo sei stata! utilissima direi!
    e poi con delle buone notizie (buona notizia = scoprire che possiamo mangiare qualcosa su cui finora non avevo certezze)

    grazie mille carissima espertona!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Espertona nel senso esperta di grande volume vero??? :-DDD

      Elimina
  44. Fabi, leggerti è sempre un piacere. Abbiamo molto in comune iop e te; anche io campiono sedimenti ma in mare; chissà cos'altro abbiamo in comune io e te!!! Complimenti per le mini pie, deliziose :).
    P.s.:non ti curar di loro ma guarda e passa, come scriveva Dante!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Carissima Elena abbiamo davvero tanto in comune e lo scopriremo viaggiando insieme♥ benritrovata ♥

      Elimina

Grazie! ogni commento è graditissimo e tornate a rileggere le risposte ;-) Buona lettura e a rileggervi presto