domenica 6 aprile 2014

Quanti modi di Fare e Rifare LA TORTA PASQUALINA

Non sempre riesco a partecipare a questo appuntamento dei Quanti, che riunisce tante splendide persone e altrettanto splendide ricette, ma questa volta ce l'ho fatta!


Per questo appuntamento siamo a casa di Carla, Un'arbanella di Basilico, una amica blogger davvero speciale che propone sempre splendide ricette e meravigliosi racconti. Carla ci propone un classico della tradizione ligure, la Torta Pasqualina, che ho reinterpretato con i miei senza.

Torta Pasqualina senza glutine senza latte vaccino
Ligurian Easter Tart gluten free cow milk free



Ingredienti per una torta da 24 cm di diametro


200 g di farina MixIt Ds #
150 g di farina di grano saraceno senza glutine #
150 g di farina di mais di Storo senza glutine #
2 cucchiaini di mix di fiori Sonnentor senza glutine senza lattosio senza proteine del latte #
7 g di xantano
6 g di sale fino
70 g di olio di riso
350 ml di acqua tiepida

Per il ripieno

400 g di ricotta di capra bio, ben scolata
400 g di spinaci novelli saltati con spicchio d'aglio (che poi viene tolto) e cipolla tritata
1 tuorlo d'uovo extrafresco grande, cat. O
noce moscata grattuggiata al momento con Microplane

# ancora una volta ricordo che: per i celiaci e le persone gluten sensitive bisogna accertarsi sempre che ci sia o la SPIGA SBARRATA  o l'apposita dicitura SENZA GLUTINE come da regolamento CE 41/2009 e non dimenticare mai il discorso sulle tracce contaminazioni e cross-contaminazioni

stampo da 24 cm a fondo apribile
spray antiaderente per teglie
tagliabiscotti a forma di colomba
farina di riso per lo spolvero

Procedimento

L'ho fatta riposare in frigo abbondantemente.
Poi, ne ho presa metà dose, che ho steso piuttosto sottile, e ho foderato lo stampo precedentemente spruzzato con lo spray antiaderente. La pasta matta così fatta si stende facilmente, è molto rustica, sebbene l'aggiunta del mix di fiori gli dia un aroma particolare;  invece di creare vari strati di sfoglia come richiede la tradizione, ne ho fatto uno. Ho rifilato per bene i bordi e ho steso nuovamente la pasta avanzata; con il tagliabiscotti a forma di colomba ho tagliato una colomba di pasta da mettere al centro della torta.
Sul fondo della torta ho messo la metà degli spinaci novelli, precedentemente saltati con aglio e cipolla tritata finemente.
Ho fatto riscaldare il forno in funzione ventilata con la resistenza in basso accesa, così da poter cuocere bene anche il fondo, a 200°C.
In una terrina ho mescolato la ricotta di capra ben scolata con la noce moscata; ricordo che il latte di capra per la sua composizione è generalmente ben tollerato da chi è intollerante alle proteine del latte vaccino (intolleranza secondaria al lattosio).
Ho steso tre quarti della ricotta di capra sopra gli spinaci.
La restante ricotta è stata mescolata con gli spinaci rimanenti, che hanno formato l'ultimo strato di ripieno.
Ho posto al centro della torta la colombina di pasta e in alto, sopra la colombina, ho fatto una fossetta dove ho posto il tuorlo d'uovo.
Un cielo Pasquale.




Ho infornato la torta e ho abbassato la temperatura a 190 °C. La torta va cotta 35-40 minuti circa. 
Dopo circa 10 minuti, ho coperto la superficie con un foglio d'alluminio, per far si che il tuorlo non bruciasse o non scoppiasse.
Una volta cotta, ho lasciato la torta in forno spento per 10 minuti circa, poi ho aperto lo stampo e l'ho posta su una griglia per dolci.

Con la restante pasta matta ho fatto i soliti salatini, che ho cotto mentre cuoceva la torta.
Ci siamo gustati torta e salatini.
Che dire? Ottima!
E' piaciuta a tutti. Non è la ricetta originale della Torta Pasqualina, è la versione con alcuni senza, ma ci ha messo davvero d'accordo tutti.
Grazie mille Carla e con vero piacere a questa torta abbino un giallo molto bello, una delle avventure di Flavia De Luce, The Sweetness at the Bottom of the Pie.
Voi che libro ci abbinereste alla vostra Pasqualina?

Il prossimo appuntamento di Quanti Modi di Fare e Rifare è il 6 maggio con una splendida versione di un grande classico: Mini Quiches Lorraine da Profumo di Zenzero e Cannella.

Arrivederci alla prossima, allora!
Bon àppetit!

42 commenti:

  1. Eccoci Fabiana cara, siamo Anna, Ornella e la Cuochina
    che ti ringraziano di cuore per la bellissima torta Pasqualina!
    La nostra tavola festosa si tinge di primaverili colori
    e di allettanti meravigliosi sapori!
    Buona Pasqua a tutti con cuore sincero
    che porti pace e amore al mondo intero!
    A maggio da Dany ti aspettiamo
    la mini quiche lorainne insieme prepariamo!
    Un abbraccio
    La Cuochina

    RispondiElimina
  2. Ciao Fabiana, da te i miei commenti sono tutti uguali ma tant'è... Riuscire a preparare iò che fai con tutti i tuoi senza che, alla fine diventano CON. Mi piace la colomba che hai appoggiato sopra, un buon auspicio. Un bacio e buona domenica.

    RispondiElimina
  3. Che bella versione anche la tua... e poi la colomba gli da quel tocco in più! Ogni volta che passo dal tuo blog mi accorgo che... il senza (qualsiasi cosa!) non significa privarsi del gusto e di tante meravigliose preparazioni... tu sei bravissima... e anche se io non ho problemi, sono certa che il tuo blog sia di grande aiuto a tanti!

    RispondiElimina
  4. Fabiana carissima ciao, con il grano saraceno sarà sicuramente più saporita, ne farò una versione, a casa mia non manca mai questa farina, sempre pronta per i pizzoccheri ed è una delle mie preferite e poi la ricotta di capra, saporita e buonissima...brava, un caro saluto

    RispondiElimina
  5. Cara Fabiana, le tradizioni resteranno sempre!!! ed è bello sentire che sai fare la torta Pasqualina a modo tuo, io penso quanto buona sarà.
    Buon initio della settimana cara amica.
    Tomaso

    RispondiElimina
  6. Che bella con la colombina e una bellissima versione complimenti !!!!!
    Un bacione :-)))

    RispondiElimina
  7. è deliziosa! soluzioni sempre geniali da te e una decorazione bellissima! buona domenica e bacioni

    RispondiElimina
  8. bellissima!!!! con la colombina poi è davvero di buon augurio! Complimenti e auguriii

    RispondiElimina
  9. bellissima!!!! con la colombina poi è davvero di buon augurio! Complimenti e auguriii

    RispondiElimina
  10. La tua versione “senza” è strepitosa, bravissima! Buona Pasqua e alla prossima!

    RispondiElimina
  11. beh è davvero bellissima così presentata :) mi piace!

    RispondiElimina
  12. Ciao Fabi, ti aspettavo per vedere la mia pasqualina con i tuoi senza e sono strabiliata! E' bellissima prima di tutto con quella colombina che se ne vola allegra e deve essere anche buonissima, complimenti!!!! Qui per me non ci piove ci vuole un giallo di Bacci Pagano, genovese doc che ambienta i suoi romanzi in una Genova bella da fare male. Bacioni

    RispondiElimina
  13. Le tue variazioni in sottrazione sono sempre un arricchimento delle ricette originali!!!
    A presto!!

    RispondiElimina
  14. Complimenti per la riuscita di una splendida torta "nonostante" i senza che aggiungono sempre un tocco fenomenale!!!

    RispondiElimina
  15. ero curiosa di vedere la tua...sei sempre magica nel preparare i piatti dei "quanti modi", complimenti, una versione golosa e molto carina...davvero pasquale! A presto! e complimenti!

    RispondiElimina
  16. Questa è la mia torta pasqualina ! sono intimorita dai veli e veli di copertura ... Più Pasqualina di così con quella colomba di pasta sopra .. !!! ciao Fabi ! un abbraccione !!

    RispondiElimina
  17. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

    RispondiElimina
  18. Che bella versione festosa!
    Brava Fabiana, la mia ammirazione per quello che prepari con tanti senza, è sempre enorme!
    - adoro le murrine!!! -
    Buona Pasqua cara!
    Un bacione!

    RispondiElimina
  19. Mi piace l'idea di quella colomba sopra come unica copertura.
    Complimenti per quello che riesci a fare "senza"...

    RispondiElimina
  20. Sei sempre piena di inventiva, di gioia e riesci a farmi venire l'acquolina in bocca con tutti i tuoi senza meraviigliosi!! Un abbraccio grande!

    RispondiElimina
  21. Molto originale la tua pasqualina aperta con quella bella colomba che è volata su!

    RispondiElimina
  22. Buongiorno!
    @ Cuochina e Anna e Ornella, grazie a voi
    @ Accanto al camino, carissima grazie mille per le parole che mi lasci sempre. La colomba e il sole sono venuti subito, mentre pensavo alla ricetta, volevo un simbolo che regalasse sorrisi.
    @ Lucia! Grazie! Io spero che condividere queste ricette sia di aiuto a chi si ritrova a dover fare a meno di questo o quell'alimento e all'inizio si spaventa, ma si può essere SENZA ma con tanto gusto :-D
    @ Tamara, ho imparato a conoscere meglio il grano saraceno e ad apprezzarlo, facendolo poi apprezzare ai due uomini della mia vita. E una farina che fa davvero bene, ha un gusto particolare, è vero, ma se adesso facessi la pasta matta senza grano saraceno se ne accorgerebbero subito :-D
    @ Tomaso, è vero la tradizione è fondamentale. Ringrazio Carla per aver messo a disposizione questa ricetta e alla Cuochina per averla scelta. Però, cercare di rifarla con vari senza fa capire che chiunque possa gustare certe prelibatezze, nonostante le intolleranze e magari anche le allergie
    @ Nadia, grazie davvero!
    @ Sonia, grazie! sono una chaltron woman con grandi idee per le deocrazioni, non sempre la manualità mi sostiene, ma in questo caso assolutamente sì!
    @ Antonella grazie! Sono contenta che sia piaciuta la colomba!
    @Vittoria, grazie cara, per passare sempre a trovarmi.
    @ Vicky, grazie mille, sono contenta che a te e ad altre sia piaciuta la mise en place.
    @Carla grazie grazie grazie a te, alla versione tradizionale e a quella nuova della ricetta. Bellissima la suggestione letteraria che mi hai lasciato. Genova è una città che adoro, incastonata tra mare e terra. Spero di tornarci presto.
    @ Pinko carissima sottraggo con tanto gusto :-D
    @ Donatella mi fai sempre onore, grazie
    @ Elena il provare e riprovare tra spatasci e disastri aiuta, c'è anche timore nell'affrontare ricette sublimi come questa di Carla, sono contenta che sia piaciuta a noi, ma anche a voi :-D
    @ Rossella tu intimorita? dai, sei bravissima. Nella vita glutinosa feci una Pasqualina con tanti veli, ottima davvero. Però, anche questa mi piace e piace e quindi per Pasqua che Pasqualina sia :-D Poi ho così tante versioni da provare, adesso.
    @ Marina grazie mille! Le murrine sono di un mastro vetraio, amico di mio suocero. Le comperanno anni fa, l'idea era di farne un quadro, ma è bello usarle anche come decorazione della tavola
    @ Fr@ grazie ancora!

    @ TUTTI buona settimana e sorrisi a profusione :-D

    RispondiElimina
  23. ma che brava ;)
    me la segno, pasqua è alle porte e con questa faccio un figurone anche perchè a casa non sono l'unica celiaca
    buon inizio settimana a presto

    RispondiElimina
  24. mi piaceee tantissimo la Pasqualina e tu con i tuoi senza la rendi speciale e original :d bravissima come sempre

    RispondiElimina
  25. Caspita che meraviglia!!!! non sono riuscita a partecipare questa volta....mannaggia, ma sto guardando, con la voglia di provare la ricetta, i vostri post e le vostre versioni!
    sei sempre troppo speciale!!! ti adoro!

    RispondiElimina
  26. E' stupenda! davvero appetibile, nonostante i senza...

    RispondiElimina
  27. Complimenti, è stupenda!
    Buona Pasqua!

    RispondiElimina
  28. @ Audrey grazie mille! adorando le torte salate, questa dovevo assolutamente farla e viste le mille varianti si farà ancora e ancora.
    @Mary grazie! quando ci sono queste problematiche, un pizzico di fantasia aiuta davvero tanto e poi, quando vengo a visitare te e le altre amiche blogger, nutro la fantasia :-D
    @ Artù ma grazie! Partecipa al prossimo appuntamento: c'è la quiche :-D
    @ Eugenia la Belle grazie, però il merito è anche di ingredienti come la ricotta di capra, che prendo al caseificio artigianale Zanchetta, una bontà!

    @ tutte Buona settimana col sorriso :-D

    RispondiElimina
  29. Se torni a Genova ci incontriamo di sicuro! E per La maga delle spezie, hai ragione è perfetto e lo rileggo volentieri insieme a te!!!! Bacione

    RispondiElimina
  30. Amica mia anche con i tuoi " senza " hai preparato una torta Pasqualina con i fiocchi.
    Sei molto brava,un abbraccio.

    RispondiElimina
  31. Ciao,
    non conoscevo il tuo blog e sono contenta di averlo scoperto.
    Sono alle prime armi con le ricette "senza"... devo fare un pò di pratica. Mi segno tra i tuopi follower per non perderti.
    :)

    RispondiElimina
  32. Le tue ricette senza sono sempre più belle e mi lasciano "senza" parole cara Fabi ! Sei mitica
    Un baciotto e buona settimana

    RispondiElimina
  33. Gnam! Fabiana con queste robe scrivere "senza" è solo un'info per gli interessati.
    Tutti gli altri si prendono per la gola :-D

    RispondiElimina
  34. Non ho mai fatto la torta Pasqualina, ma il tuo risultato mi ispira molto!! Leggo male o nel tuo impasto non ci sono uova?? Eccezionale, io le uso, ma meno sono dalle nostre parti meglio sarebbe ;-)

    RispondiElimina
  35. ma che bellaaa!!
    bravissima
    a presto

    RispondiElimina
  36. Magnifica la tua versione senza!!!! è appetitosissima, deve essere buonissima!!!! Bellissima la presentazione, complimenti!!!
    A presto ...
    Buona Pasqua!!!

    RispondiElimina
  37. ma che bella quella torta pasqualinaaaaaaaaaa! brava bravissima!!!

    RispondiElimina
  38. Bellissima ... Con a colomba sopra, bellissima idea.
    Terry

    RispondiElimina
  39. @ Carla magari! sarebbe bellissimo vederci dal vivo!
    @ Maria Bianca, grazie, io provo sempre e dico quando riesco e quando non riesco, però in effetti quando il piatto riesce accontento anche i due uomini!
    @ Sweet Angel bentrovata! Spero di esserti utile!
    @ Ilaria sto arrossendo dai complimenti che mi fai! Grazie mille <3
    @ Francesca, sì è solo un info per chi è interessato :-D, ma il gusto c'è, eccome! Sono contenta che anche le mie foto, visto che non sono fotografa professionista, siano capaci di far capire che il senza è buoniffimo
    @ Journey esatto! nell'impasto di questa pasta matta non ci sono uova, c'è anche poco olio rispetto ad altre paste per torte salate e la pasta matta è veramente versatile!
    @ Simo, grazie! Passare da te mi fa sempre alzare la glicemia, qui cerco di tenerla a valori medi ;-)
    @ Anisja grazie grazie grazie!
    @ Monica grazie mille cara!
    @ Terry grazie! Per Pasqua è bello anche creare qualche decorazione nuova, nonostante la tradizione ci dia già tanta bontà.
    @Tutte grazie ancora e sorrisi a profusione :-D

    RispondiElimina
  40. lastufaeconomica10 aprile 2014 00:07

    Bellissimo il tuo cestino pasquale, auguri

    RispondiElimina
  41. Bellissima! Sono davvero stupita di questa decorazione pasquale! Brava, un bacio a Fabiuccio e auguri!

    RispondiElimina
  42. @ La stufa economica e @ Laly grazie a voi
    Auguri di Buona Pasqua anche a voi.
    Sorrisi per tutti

    RispondiElimina

Ogni commento è graditissimo, ma i commenti anonimi saranno eliminati, sorry :-(.
Tornate a leggere le risposte, perchè dialogando si cresce insieme. A rileggerci presto tra ricette e sorrisi :-D