domenica 17 febbraio 2013

Zoccoletti alla ricotta senza glutine e senza latte vaccino (Bread with ricotta, gluten free and cow milk free)...dalle Dolomiti con amore ♥♥♥

Sottotitolo: ♫ ♪♫♪♫Finchè la cucinite va, lasciala andare♫ ♪♫♪♫

La domenica volge ormai al termine ...quanti accadimenti hanno visto la luce del giorno e poi il buio della notte? Tantissimi, persino un terremoto ieri sera che per fortuna non ha fatto danni, ma tanto tanto spavento...le elezioni sono sempre più vicine e come sempre si legge tutto ed il contrario di tutto, ma è già bello che si legga, quindi penso sia positivo o no?
Voce a "certo che no! possibile che tu non ti renda conto ? Ma tu alla montagna del Sapone passi la settimana bianca o ci vivi proprio?"
Ma quanto sei simpatica carissima mia voce a, ma ti nutro con estratto di vipera cornuta ?
Carnevale è finito, è iniziata la Quaresima...il Papa si è dimesso...
eh sì voce a a volte il mondo che gira vorticosamente, le cortine fumogene,  chi sale in cattedra con tante belle risposte, ma magari dovrebbe almeno ascoltare le domande, il perchè debba innalzarsi il mio livello di stress da lavoro,  il perchè debba perdere io il sonno quando la soluzione dei problemi non dipende da me, il fatto che in alcuni casi potrei tranquillamente dire "non è mia competenza", il vivere circondata da tuttologi che ignorano di non sapere...
tutto ciò voce a mi fa entrare nella fase "risparmio energetico e accumulo informazioni", quindi voce a impiega tutta la tua muscolatura masticatoria non per la fonazione, ma per la deglutizione e la masticazione...in parole più semplici voce a taci e mangia!
Ciò detto, pattinando a pelo d'acqua come fossi un Gerride ho cercato di vedere il festival di Sanremo...a me piace molto Raphael Gualazzi, mi è piaciuta la sua canzone e la sua versione di Luce di Elisa, che tra l'altro vinse il Sanremo 2001, mi è piaciuto Marco Mengoni sia quando cantava Tenco sia quando cantava la sua canzone, mi è piaciuta moltissimo l'esibizione di Simona Molinari, Peter Cincotti e Franco Cerri, adorando profondamente la canzone di Pino Donaggio la versione dei Modà mi è piaciuta poco poco...mi è piaciuta la canzone di Daniele Silvestri...gli Elii? Sono gli Elii, preparatissimi irreverenti.
E' stata una edizione vista a zapping...pattinando a pelo d'acqua appunto...
Per il resto? Le mie surrenali son molto felici della loro produzione di adrenalina, io non lo so... la cucinite ha deciso di continuare a tenermi compagnia, di essere molto presente nella mia vita ...
"beh...ma lo fa solo per te...così non pensi ai tuoi cronici malanni, alla precarietà cronica..."
"voce a...shhh "

Tutto considerato, perchè non approfittarne e continuare con i miei esperimenti da chaltron woman???

Ecco allora un'altra ricetta sglutinata e slattata da me, insieme con voce a e voce b, e tratta dal solito libro, Il Pane delle Dolomiti di Richard Ploner, la ricetta originale si trova a pagina 46 del libro in questione e nella ricetta originale nell'impasto è previsto un uovo.



ZOCCOLETTI ALLA RICOTTA SENZA GLUTINE SENZA LATTE VACCINO (BREAD WITH RICOTTA, GLUTEN FREE AND COW MILK FREE) 
Pane ad impasto diretto


Ingredienti ovvero cosa ci ho messo
200 g di farina DESPAR Free (analoga a FARMO LOW PROTEIN) presenti entrambe in diversi supermercati§
100 g di farina NUOVA TERRA (analoga NUTRI FREE) anche questa presente in alcuni supermercati§
100 g di farina integrale WURZ, presente in alcuni negozi BIO§
250 g di ricotta di pecora o di capra, ben scolata - assicuratevi che provenga da siero di latte ovino o caprino e che non sia mescolata con del siero di latte vaccino
400 ml di latte di soia senza glutine senza lattosio arricchito di calcio, intiepidito§
40 g di margarina senza grassi idrogenati, senza coloranti, meglio se BIO (oppure 30 g di olio di riso)
1 uovo extrafresco cat. O o cat . 1
1 bustina di lievito di birra liofilizzato
10 g di sale
farina di riso per spolverare§
latte di soia senza glutine senza lattosio arricchito di calcio per pennellare§

§ per i celiaci e le persone gluten sensitive: accertarsi sempre che ci sia o la SPIGA SBARRATA  o l'apposita dicitura SENZA GLUTINE come da regolamento CE 41/2009 e non dimenticare mai il discorso sulle tracce cross-contaminazioni.

Procedimento ovvero come ho fatto


Nella planetaria ho messo le farine, il lievito liofilizzato, l'uovo, la ricotta intiepidita (scaldata pochi secondi nel MW), poi la margarina ed il latte. Ho azionato la planetaria, equipaggiata con gancio a K. Dopo qualche minuto, a planetaria spento, ho aggiunto la margarina tagliata a dadini ed il sale. Ho azionato di nuovo la planetaria e ho lasciato che tutti gli ingredienti si amalgamassero per bene fra di loro. Poi ho messo a lievitare per almeno tre ore.
Trascorse le tre ore, ho spolverato il piano da lavoro con farina di riso, con un cucchiaio ho prelevato dell'impasto - circa un quarto della massa -  e aiutandomi con la farina di riso ho sgonfiato l'impasto e ho fatto una prima piegatura - il folding...si deve ottenere un rettangolo, lo si immagina diviso in tre parti, una al centro e due laterale, un terzo laterale si piega verso il centro e l'altro terso laterale si piega sopra il tutto . Ho ri - sgonfiato e ripiegato altre due volte. Ho poi poggiato accuratamente su una placca coperta da carta da forno. 
Ho fatto così fino ad esaurire completamente la massa.
Poi con un coltello - io ho usato quello di ceramica - ho tagliato i filoni che erano sulla placca in due, li ho distanziati un po', li ho spennellati con il latte di soia e dopo via in forno preriscaldato a 200 °C.
Ho lasciato a 200 °C per circa 15 minuti, poi ho abbassato a 180°C per altri dieci minuti. Comunque per vedere se era cotto, l'ho "bussato" sul fondo - quando suona vuoto il pane è pronto! Siccome ogni forno è  a sè, dateci un occhio ;-). 
Nella ricetta originale la temperatura del forno doveva essere 190°C e la cottura doveva essere di 20 minuti, conoscendo il mio forno ho fatto come ho fatto ;-)
Con questa dose vengono 8 zoccoletti, forse qualcuno di più...dipende da quanto grandi fate i filoncini iniziali.
Il pane che viene fuori è profumato, crosta leggera, non troppo croccante, adatto per fare panini salati e dolci...ed infatti l'ho rifatto giusto ieri sera, con un po' meno lievito - visto che avevo messo a lievitare la pasta per la pizza, andiamo anche col pane!

Si mantiene bene avvoltolato in uno strofinaccio e all'interno di una busta di plastica per alimenti, che però va messo solo quando il pane non è più caldo...altrimenti si crea condensa ;-)
Mi domando dove andrò a finire quando mi passerà la cucinite...mi sto viziando e sto viziando i miei due uomini ;-)
Ah! chi riconosce i cuochi reali??? piccolo indizio: un regalo molto bello e a me caro ♥
S'è fatta notte...è ora di mettere a nanna il trigemino, il mal di testa, la voce a e la voce b e pure me...vi lascio con una bella colonna sonora...che sia foriera di bei sogni

Franco Cerri - Just Friends
e per domattina? una buona fetta di pane casalingo con della confettura casalinga
Serena notte ♥


27 commenti:

  1. Che buona colazione vi attende domattina!
    Serena notte e buona settimana!

    RispondiElimina
  2. Ma sei bravissima, una vera cuoca reale!!!!!!Non ne so niente ma so che è un bel vedere....Mi sa che te li copio questi zoccoletti favolosi, è un po' che non panifico perchè teoricamente siamo sempre in dieta, in realtà saltiamo il pane ma mangiamo brioches.....Ciao, buonissima settimana!

    RispondiElimina
  3. Davvero invitanti...brava!!!ciao cara ^^

    RispondiElimina
  4. Le tue riflessioni mi piacciono molto e le condivido come sempre...come scorre tutto cosi' velocemente...la vita e' troppo frenetica!!!!!Ma forse il bello e' proprio questo!!!!!!Questo fine settimana e' stato tremendo...quanta gente malata vive libera ed uccide come niente fosse...non so proprio dove si arrivera'...ma nonostante tutto il mio ottimismo prevale su tutto e dietro a tante nuvole nere io lo vedo,tutti i giorni,ogni quando ne ho bisogno...alzo gli occhi al cielo e vedo il mio "arcobaleno"!!!!!E tutto prende colore!!!!!!
    Le tue ricette sono veramente fantastiche...credo che non sia la prima volta che lo scrivo!!!!!Buon inizio settimana e buon tutto!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. @ Vittoria grazie carissima
      @ MarieFiorella :-D torna a panificare che voglio vedere le tue meraviglie!
      @Emi grazie
      @ Raffella La vita è frenetica, complicata, incasinata, difficile da affrontare a volte, però è vero che bisogna saper cogliere l'arcobaleno

      Elimina
  5. Brava, sembrano proprio zoccoletti!

    Mi incuriosisce la quantità di liquidi usati, ma forse avendo diminuito la quantità di ricotta da 350 a 250 grammi, e usando farine gluten occorrerà maggiore umidità....io voglio provare,, diminuendo il lievito, e usando yogurth...mi piace di nuovo impastare e panificare!
    Per il San Remo...non ho seguito, se non qualche presentazione e sketch dei due conduttori, e qualche !

    Un abbraccio!

    RispondiElimina
  6. glutenfrei, il commento mi si spezzettava, facendo scomparire delle parti della frase, chissà che tasti muovevo!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Esatto Ivana! Le farine senza glutine hanno necessità di più liquidi rispetto alla farina di frumento e volevo bilanciare ricotta e liquidi. Il pane è buono anche dopo tre o quattro giorni, basta scaldarlo un po' in MW!

      Elimina
  7. Wow: pane e marmellata. Ottima lievitazione direi dai bellissimi buchini del pane!!! Bravissima a te e con forte invidia a me per i coltelli in ceramica! ;-P

    RispondiElimina
  8. Ciao,
    ma che bella panificazione......questi zoccoletti alla ricotta mi intrigano molto, anch'io stamattina colazione con pane "mio" e marmellata "mia", che soddisfazione!!!
    Baci

    RispondiElimina
    Risposte
    1. @ Cristina in effetti sono molto contenta della lievitazione
      @ Laura è una bella soddisfazione davvero una colazione così

      Elimina
  9. chissà quando alice proverà la ricotta, magari non le piacerà nemmeno, e comunque per ora niente vaccino, caprino o ovino:( però questa ricetta ... mi ispira!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Monica provare con il tofu morbido??? Un abbraccio a te e alla piccola principessa ♥

      Elimina
    2. Secondo me con tofu morbido o tofu seta potresti avere dei risultati simili, la consistenza mi sembra simile e puoi usare sempre farine senza latte e proteine del latte, latte di soia incluso ;-)
      Bacissimi

      Elimina
  10. ma sei una maga e grandissima chef! tutte le tue ricette convertite meriterebbero un premio nobel e non sto scherzando!!!
    buona settimana cara!

    RispondiElimina
  11. la ricotta aiuta moltissimo è un ottimo jolly in cucina , hanno un aspetto magnifico

    RispondiElimina
  12. Questi zoccoletti alla ricotta sono davvero speciali,un bacio e complimenti.

    RispondiElimina
  13. Questo pane ha un aspetto fantastico: complimenti!:-)

    RispondiElimina
  14. @ Artù grazie mille! troppo buona
    @ Gunther è vero la ricotta è davvero un asso nella manica in cucina! Sia nei dolci sia nei salati
    @ Mariabianca e @ Maria Luisa grazie di ♥
    A tutti serena notte, oggi è stata una vera giornataccia e quindi un po' di tranquillità ci vuole

    RispondiElimina
  15. cara Fabi... queste pagnotte sono una meraviglia!!! e mi dispiace avere problemi a caricare il tuo blog (connessione lenta), perchè ci sono tante cose interessanti che vorrei tornare a vedere

    RispondiElimina
  16. I tuoi monologhi mi fanno morì e quel libro ho deciso che me lo compro!!! Ma se mi crolla la libreria sarai un po’ responsabile…sappilo :))))) Hai fatto un altro centro, sei una maga delle conversioni. Un baciotto, buona giornata

    RispondiElimina
    Risposte
    1. @ Giulia grazie per venirmi sempre a trovare e sai che l'interesse è assolutamente ricambiato la ricetta del tuo pane che ho rifatto e rifatto Pan brioche con patate senza glutine senza latte vaccino senza lattosio è un irrinunciabile ormai e ce ne sono tante tante altre da provare!!!
      @ Federica grazie :-D nel caso di crollo libreria vengo in soccorso! Bacissimi anche a te♥

      Elimina
  17. sa chi sa che nulla sa che se sa che non sa, sol chi sa che nulla sa ne sa più di chi ne sa! ed è sempre vero! ciccia ma che dobbiamo fare con sto trigemino del cavolo! non pensi che si stia prendendo troppo spazio?? mandalo a quel paese....ma se coi dolori cucini così quamdo stai bene che fai?? mai fatto finora l'impasto con la ricotta, è molto bello a vedersi e sembra sofficioso ;-) brava ciccina, buona giornata e te e non al trigemino e baciuzzi :-X

    RispondiElimina
  18. Ma che deliziosi paninetti! Bravissima :-)
    Buona giornata,
    Alessia

    RispondiElimina
    Risposte
    1. @ Sonia wow!'sto trigemino mi distrugge un bel po', ma come mi dice sempre sia il mio medico sia il medico del lavoro il mio organismo è forte...finchè le surrenali reggono...io cerco di tener botta anche con l'umore eh...ecco perchè ho la cucinite acuta ormai! Grazie tesoro bello per tutto!
      @Alessia grazie mille e buona giornata a te

      Elimina
  19. molto carini fabiana, già a suo tempo penso di averti detto che ho anch'io quel libro e che mi piace tanto.
    mai provato a fare i laugenbrot? vengono proprio bene!
    come questi zoccoletti!

    RispondiElimina
  20. Fabi, sono favolosi questi zoccoletti...
    Hanno un aspetto magnifico, complimenti!
    Un abbraccio :)

    RispondiElimina

Ogni commento è graditissimo, ma i commenti anonimi saranno eliminati, sorry :-(.
Tornate a leggere le risposte, perchè dialogando si cresce insieme. A rileggerci presto tra ricette e sorrisi :-D