domenica 12 settembre 2010

Torta rovesciata di susine senza glutine senza latte vaccino ...Upside down Plum Cake gluten free cow milk free

Come sempre, per via delle mie intolleranze!
Però, diciamo la verità il dolce è sempre "comfort food", senza e con frutta...con la frutta si ha l'alibi "fa bene alla salute, bisogna mangiarne almeno 5 porzioni al giorno e di colori diversi..."
Una consolazione salutistica, insomma.

Avevo detto che se avessi trovato delle belle susine rosse, avrei provato la rovesciata.


Torta rovesciata di susine senza glutine senza latte vaccino
Upside down  Plum Cake gluten free cow milk free

Gli ingredienti sono come quella alle pesche, ovvero:

uno stampo da 24 cm di diametro
Forno caldo a 170°

per il fondo
susine rosse, mature, ma sode (non devono lasciare troppa acqua in cottura)
50 g di burro di bufala,
due cucchiai da tavola di acqua
80 g  di zucchero di canna

fate sciogliere il burro, l’acqua e lo zucchero sul fornello, non troppo alto, poi aggiungere la frutta a spicchi in cerchi concentrici.
E lasciare il tutto in frigo, mentre preparate l’impasto.

Impasto

3 uova intere grandi extrafresche cat. o
120 g di fecola (ricordando che per chi è celiaco sia una marca consentita*)
60 g di farina MIX IT DS (senza glutine*)
50 g di burro di bufala fuso e intiepidito
120 g di zucchero
polvere di limoni 1 cucchiaino, oppure scorza grattuggiata di limone non trattato
1 cucchiaino di vanilla bourbon mix  (il mio mix attuale è 4/5 di vanilla bourbon , 1/5 zucchero zefiro)
2 cucchiaini di lievito (ricordando per chi è celiaco sia una marca consentita*, oppure potete utilizzare un mix di cremortartaro e bicarbonato, che si vende nei negozi Bio, è di una nota marca tedesca e ha il simbolo della spiga sbarrata)

Miscelare la farina con il lievito, montare bene nella planetaria le uova con lo zucchero, aggiungere gli aromi, poi 1/3 circa alla volta la miscela farine – lievito.
Togliere la teglia con la frutta dal frigo, versarvi sopra l’impasto e mettere il tutto nel forno.
Io ho cotto nel mio forno con la funziona ventilata ed in 35 minuti era perfetta, morbida e profumata. 
Ho messo la teglia in frigo semplicemente per evitare che lo zucchero si sciogliesse e/o che la frutta si “cuocesse”, vista la stagione.
Ottimo contrasto tra il dolce della torta e l'aspro naturale delle susine.
Una torta semplice che però si mangia volentieri.
Per le albicocche ormai bisognerà attendere la prossima estate, però nel frattempo si può sempre pensare ad una versione autunnale...tanto per tenere viva la fantasia e caldi i fornelli...

* per i celiaci e le persone gluten sensitive: accertarsi sempre della presenza della SPIGA SBARRATA o l'apposita dicitura SENZA GLUTINE  come da regolamento CE 41/2009

6 commenti:

  1. Fabi!

    Non so dire quante ne ho fatte!
    Ora ho ancora percocco e pera e questa settimana riprendo:
    anche a noi piacciono tanto, proprio per la sofficità della pasta, che, rimanendo sopra alla frutta, non se ne imbeve, e, rovesciandola ne riceve quell'umore giusto da renderla piacevole!
    Buona domenica, a te e famiglia!

    RispondiElimina
  2. praticamente una tarte tatin alle susine! squisitissima dev'essere.io la tatin alle mele a me fa impazzire, ma l'idea delle susine quasi meglio.

    e poi ti è venuta bellissima!

    da provare assolutamente, finché ci sono le prugne!

    RispondiElimina
  3. Lo sai che invece io non l'ho mai fatta, la torta rovesciata??? Mi sa che devo rimediare... ma con le susine no, altrimenti la devo mangiare tutta io... e finisce la storia che è dietetica e che si devono mangiare 5 razioni di frutta... ;)))
    Baciiiiii

    RispondiElimina
  4. Lo sai che invece io non l'ho mai fatta, la torta rovesciata??? Mi sa che devo rimediare... ma con le susine no, altrimenti la devo mangiare tutta io... e finisce la storia che è dietetica e che si devono mangiare SOLO 5 razioni di frutta... ;)))
    Baciiiiii

    RispondiElimina
  5. @Ivana grazie per i tuoi commenti sempre carini, ho letto anche quello che hai lasciato nella Lonza alle tre salse e sei sempre nei miei confronti. Le tue torte rovesciate son state l'ispirazione, quindi ogni suggerimento per nuovi abbinamenti è molto atteso!
    @Gaia la tatin ha un guscio di brisè o pasta simile, questo impasto rimane più morbido, ma non troppo. Comunque ,anche io adoro la tatin, ma devo trovare una buona ricetta gf per la brisè, quindi attendo lumi da te in questo :-***
    @ Stefania tesoro pesche, che siano nocipesche o pesche gialle, o bianche o percocche e poi come diceva Ivana ci sono anche le pere...è facile ed è sempre buona. Per la dieta, i dolci ahimè non lo sono mai o quasi purtroppo, ma una volta a settimana si può cedere ai dolci e poi si fa pasto di recupero, aiuta l'umore ed il calo di peso.
    Buona domenica a tutte voi e baci baci

    RispondiElimina
  6. ma che buona deve essere?? la foto mi ispira!!:-) anche se io con le "rovesciate" non ci azzecco un granchè...sono già al decimo tentativo per fare la tatin di mele come dico io e....niente!! ma questa è diversa forse ce la posso fare! un abbraccio

    RispondiElimina

Ogni commento è graditissimo, ma i commenti anonimi saranno eliminati, sorry :-(.
Tornate a leggere le risposte, perchè dialogando si cresce insieme. A rileggerci presto tra ricette e sorrisi :-D