mercoledì 17 agosto 2016

Smoothie al melone senza glutine senza lattosio senza proteine del latte senza soja senza saccarosio vegan

Una volta collezionavo cartoline, adesso colleziono solo ricordi...

Ho sempre adorato le cartoline illustrate.
Adoravo quelle che Nonno Mario aveva portato indietro dai suoi viaggi di lavoro; quando andavo a casa di Nonna Maria, se potevo, le guardavo e le riguardavo.
Ho cominciato a collezionarle quando ero agli ultimi anni delle elementari, quando le amiche me le inviavano dalle loro vacanze.
Mi piaceva anche inviarle, essendo una grafomane convinta.
C'è stato un periodo in cui avevo molti amici di penna, sparsi per il mondo, e la mia collezione di cartoline in quel momento si ingrandì sensibilmente.
Tra i vari scambi di cartoline, ricordo che me ne capitò una tra le mani, che era identica ad una foto di uno stupendo libro del TCI sulle meraviglie del mondo.
Era la foto del Lone Cypress Tree a Pebble Beach, California.
Sognavo di andarci, un giorno.
In effetti ci sono andata.
Per il viaggio di nozze, io ed il consorte volammo oltreoceano e visitammo anche quella piccola meravigliosa porzione della California, che va da Monterey a Carmel.
Ci tornai qualche anno dopo, per via del dottorato...qualche chilometro più in là, però.
Per qualche mese la California, o meglio Santa Cruz divenne casa mia.
A Santa Cruz,  credo fosse in Pacific Avenue o forse era in Front Street, comunque nelle vicinanze dell' Art and History Museum, c'era un locale che faceva solo ed unicamente smoothies.
Era il lontanissimo anno 2000 e, per me, erano una vera novità.
Nel periodo in cui restai a Santa Cruz, consumai tantissimi smoothies.
L'aggiunta più ardita ad uno smoothie per me erano vitamine, ma c'era chi li addizionava di guaranà come se piovesse. 
Mi sono sempre chiesta come facessero con tutto quel guaranà in corpo a non essere tachicardici.
Tachicardia a parte, gli smoothies sono un ricordo collezionato della mia permanenza in quel della California.
Poichè sono il must anche di questa estate, ho pensato di farne uno che mi ricordasse le colazioni californiane.
Con questa "ricetta" partecipo anche al contest di Consuelo: Un Souvenir nel Piatto, Di Cucina in Cucina.


Smoothie al melone 
senza glutine senza lattosio senza proteine del latte senza soja senza saccarosio vegan
Musk Melon Smoothie
gluten free dairy free milk proteins free soy free sucrose free vegan


Ingredienti
per 4 persone

400 g di melone da agricoltura biologica già sbucciato e privato dei semi
4 banane del Mercato Equo e Solidale
350 ml di latte di cocco Original Alpro senza glutine senza lattosio senza zuccheri aggiunti

Per guarnire:
foglie di melissa dall'orto sul balcone (può essere usata della menta)
3 nettarine da agricoltura biologica
3 pere estive da agricoltura biologica
1 piccolo grappolo di uva nera da agricoltura biologica
50 g di mirtilli neri da agricoltura biologica
2 banane del Mercato Equo e Solidale
1 limone da agricoltura biologica

frullatore ad immersione, brocca capiente e graduata, coltelli, taglieri, vasi per servire, cannucce colorate, ciotole, forchette


* ancora una volta ricordo che: per i celiaci e le persone gluten sensitive bisogna accertarsi sempre che ci sia o la SPIGA SBARRATA  o l'apposita dicitura SENZA GLUTINE come da regolamento CE 41/2009, da D.L 111/1992,  e nota del Ministero della Salute prot. 600.12/A32/2861. Inoltre, per ulteriori informazioni leggere anche qui e non dimenticare mai il discorso sulle tracce contaminazioni e cross-contaminazioni. Per il lattosio e le proteine del latte controllare sempre le etichette e le diciture in esse presenti.


Procedimento

Ho pulito il melone dai semi e dalle bucce. L'ho tagliato a cubetti.
Ho sbucciato le banane e le ho tagliate a rondelle.
Ho lavato tutto il resto della frutta.
Ho sbucciato e tagliato le pesche; ho sbucciato e tagliato le pere.
Ho sbucciato e tagliato a rondelle le banane.
Ho sgranato i chicchi d'uva.
Ho spremuto il limone.
Ho messo la frutta tagliata, con i chicchi d'uva e i mirtilli, nelle ciotoline e ho bagnato ogni ciotolina con del succo di limone, così da evitare l'eventuale ossidazione.
A questo punto, ho messo il melone tagliato a cubetti, le banane a rondelle e il latte di cocco dentro la caraffa graduata e ho frullato il tutto con il frullatore ad immersione, finchè non fosse vellutato e cremoso.
Ho versato lo smoothie nei vasi - ho usato quelli della 4 stagioni Bormioli.
Ho servito gli smoothies con le cannucce e le ciotole di frutta.


Molto semplice, molto colorato, molto California style, veramente buono.

Enjoy

12 commenti:

  1. Ciao Fabi, ottimo il tuo smoti, ti ringrazio per la segnalazione del contest, ma non mi ci sono mai buttata perchè non mi ritengo una cuoca.
    Amo la cucina e sopratutto cucinare, ma non me la sento di competere con nessuno.
    Come sai già, il mio blog è un archivio personale a disposizione dei figli nipoti e amici che come me amano cose semplici.
    Chiunque può leggerlo e trarre gli spunti che vuole, mi ha sempre fatto piacere.
    Buona e serena giornata Mandi

    RispondiElimina
  2. Che carino il tuo post pieno di ricordi...dai nonni alle tue esperienze, e che buono sembra essere il tuo smoothie...apprezzo particolarmente l'acquisto equo e solidale!!
    Un abbraccio!!

    RispondiElimina
  3. Deve essere stato proprio un bellissimo viaggio...mi hai fatto desiderare di fare subito le valigie .-P
    Grazie x questo golosissimo smoothie e felice giornata <3

    RispondiElimina
  4. La California deve essere un posto speciale (in realtà, è nella lista delle mie mete da visitare) e questo smoothie...inutile dirtelo, mi piace troppo, come tutte le tue ricette con un mucchio di "senza" ma perfette per tutti ;-) un abbraccio cara <3

    RispondiElimina
  5. Ciao cara Enza, è proprio così.

    RispondiElimina
  6. Ciao Rosetta, il contest di De Tudo um Pouco non è un contest, è solo un modo di far conoscere proprio piccoli ma utilissimi blogs, come il tuo.
    Sai che ieri ero dalle tue parti?
    In montagna, tra le Dolomiti, una giornata di puro relax e di ricarica.
    A presto <3

    RispondiElimina
  7. Ciao carissima Pinko, le banane sono una di quelle cose che il mio spacciatore, nonchè produttore, di verdure e frutta bio non ha, quindi se posso compro equo solidale. Per lo meno qui, molti supermercati hanno ottime linee di prodotti equo solidali, anche per la frutta.
    A rileggerci presto carissima <3

    RispondiElimina
  8. Ciao carissima Consuelo, il viaggio di nozze è stato bellissimo, la permanenza in California, abbastanza bella...non è finita bene per la mia caviglia destra, ma questa è un'altra storia - in realtà l'ho parzialmente raccontata nel post di Lonesome George. Lietache ti sia piaciuto e buona giornata anche a te <3

    RispondiElimina
  9. Carissima Leti, in effetti la California è un posto speciale, a me piace più il nord della California. Spero di poterci tornare prima o poi e di far finalmente visita ai miei cognati.
    Non sempre è facile fare una ricetta con tanti senza, ma in questo caso ho giocato facile ;-). Quando la frutta è buona non ha bisogno di altro e devo dire che la nuova linea Alpro aiuta a diminuire lo zucchero. A rileggerci presto <3

    RispondiElimina
  10. Adoro gli smoothie e il tuo m'intriga assai :D e pure le foto sono bellissime !
    Bravissima come sempre <3

    RispondiElimina

Ogni commento è graditissimo, ma i commenti anonimi saranno eliminati, sorry :-(.
Tornate a leggere le risposte, perchè dialogando si cresce insieme. A rileggerci presto tra ricette e sorrisi :-D