venerdì 26 febbraio 2016

Pull apart bread alle erbe aromatiche senza glutine senza proteine del latte vaccino con lievito madre... senza lumpacciosi

Jabberwock Jabberwocky!

"Jabberwock!" esclama guerrescamente la mia voce a bitchy, di fronte al suo café au lait mattuttino.
" Ma non era "Towanda!"?" ribatto io, di fronte al mio caffellatte mattutino.
"Towanda? Lewis Carrol non hai scritto di Towanda, ma di Jabberwock Jabberwocky...di snuali e di jujub, di momi e di borogoves...Adoro il nonsense" mi risponde la mia voce a bitchy.
"So che Towanda non è mai stato citata da Lewis Carrol, adoro Lewis Carrol e Alice in tutte le sue storie fantastiche, ma avevi più la faccia da Towanda che da Jabberwock...tutto qui...E comunque perchè Jabberwock?" aggiungo io.
"Mah - sospira la mia voce a bitchy - tutta 'sta storia di petaloso sì, petaloso no...sui social è diventato il tormentone del momento... e intanto in parlamento si sono arenati sulle unioni civili! Non trovi che tutto questo sia nonsense? Eppoi, che male c'è ad inventare una parola? Tra l'altro, l'Accademia della Crusca non ha accettato la parola, ha solo risposto gentilmente all'autore della lettera e ha spiegato l'etimo della parola inventata. Come se Dante o Shakespeare non avessero inventato espressioni che usiamo ancora oggi? Come se non l'avesse fatto D'Annunzio... o Joyce...o il Dottor Seuss...il vero nonsense non è petaloso, ma lo stallo in parlamento..." 
"Il nonsense è che mi ritrovo perfettamente d'accordo con te! Su tutta la linea! Siamo circondate da torme di lumpacciosi!" ribatto prontamente.
La mia voce a bitchy mi guarda sardonica e replica: "Cinefilia da teen agers?".
"Oguno ha le sue fonti...però non cominciare ad essere lumpacciosa anche tu...!" le rispondo, mentre spalmo un velo di nocciolata con tutti i suoi senza su una galletta di riso.

Lumpacciosi e petalosi a parte, per mandare giù il boccone amaro, cosa c'è di meglio di un pane gustoso e profumato?
Ecco la ricetta di oggi.

Pull apart bread alle erbe aromatiche 
senza glutine senza proteine del latte vaccino con lievito madre
per il #GFFD e per #Panissimo38
Herbs sourdough pull apart bread gluten free cow milk proteins free
for #GFFD and for #Panissimo38


Il pull apart bread è un pane che invece di essere tagliato si può spezzare con le mani. 
Può essere sia salato sia dolce. La versione salata più popolare è quella che prevede una crema di burro, parmigiano, aglio e prezzemolo, mentre la  versione dolce più popolare è quella con il ripieno di burro e cannella. La versione salata è ottima per gli aperitivi e per le cene tra amici, perché si presta bene ad accompagnare i salumi, ma a chi piace può essere anche accompagnamento di formaggi cremosi; è anche ottima come accompagnamento di zuppe invernali, alle quali dona profumo e un pizzico di carattere in più.
Questa ricetta è anche su nutriblog, il blog di Nutrifree.



Ingredienti per un pane e 4 panini

Pasta
340 g di farina Nutrifree per pane
20 g di farina di grano saraceno Nutrifree
140 g di lievito madre appena rinfrescato
300 ml di acqua tiepida
44 g di olio extravergine di oliva
6 g di sale fino

Ripieno
200 g di formaggio stagionato di capra
6 g di aglio orsino secco da agricoltura biologica
6 g di mentuccia secca da agricoltura biologica
8 g di origano secco da agricoltura biologica

farina di grano saraceno e farina per pane Nutrifree da usare per lo spolvero



* ancora una volta ricordo che: per i celiaci e le persone gluten sensitive bisogna accertarsi sempre che ci sia o la SPIGA SBARRATA  o l'apposita dicitura SENZA GLUTINE come da regolamento CE 41/2009, da D.L 111/1992,  e nota del Ministero della Salute prot. 600.12/A32/2861. Inoltre, per ulteriori informazioni leggere anche qui e non dimenticare mai il discorso sulle tracce contaminazioni e cross-contaminazioni. Per il lattosio e le proteine del latte controllare sempre le etichette e le diciture in esse presenti.

Procedimento.



Con questa ricetta partecipo al #GFFD




Porto questo pane profumato a #Panissimo38; infatti, partecipo alla raccolta mensile di la raccolta di lieviti dolci e salati ideata da Sandra di Sono io, Sandra e di Barbara, Bread & Companatico questo mese ospitata da Un condominio in cucina.


Enjoy!

15 commenti:

  1. Cara Fabi, penso proprio che sia squisito questo pane, a me il pane fatto in casa mi è sempre piaciuto, figurati! Quando è così saporito!!!
    Ciao e buona giornata cara amica.
    Tomaso

    RispondiElimina
  2. È una vita che mi riprometto di farlo e ora me lo trovo nel condominio bell'e fatto nella raccolta di panissimo. Bello e buono complimenti e grazie per averlo portato da noi. ;)

    RispondiElimina
  3. Il pull apart bread lo trovo delizioso in tutte le sue declinazioni... è pratico e poi io amo il pane, senza ritegno! Meglio questo che i bocconi amari! :D Un bascione

    RispondiElimina
  4. Che piacere rileggerti Fabi! Conosco molto bene questo pane...io tempo fa ho preparato la versione dolce, ma senza burro (ho messo le mele). La tua versione salata deve essere ancora più golosa, con quel ripieno cremoso... bravissima come sempre! un abbraccio, Leti

    RispondiElimina
  5. Sembra e sono sicura che è buonissimo!!
    Solo una domanda...e scusa se hai magari gia risposto...ma il lievito madre è senza glutine??

    RispondiElimina
  6. Grazie Tomaso! Che bello rileggerti sul tuo blog e anche qua.

    RispondiElimina
  7. Ciao Silvia, è sempre un grandissimo piacere partecipare a Panissimo! In questo periodo che sono stata un po' impegnata e non ho potuto partecipare, Panissimo mi è mancato assai! Ci rileggeremo presto, allora!

    RispondiElimina
  8. Hai ragione Patty Patty! Il pane è buonissimo, sempre.
    Panificare per me non è solo rilassante, è molto di più!
    Ricambio sempre i baci

    RispondiElimina
  9. Carissima Leti, grazie a te e al tuo post! Mi sono commossa profondamente nel leggerlo. Però mi hai anche dato tanta tanta energia, proprio in una giornata in cui tutto sembrava andare per il verso sbagliato. Grazie di <3
    Verrò a vedermi la tua versione dolce, sto studiando per farne una

    RispondiElimina
  10. Carissima Pinko Pallino è un piacere ritrovarti. Il lievito madre è sicuramente senza glutine e rinfrescato con farina di riso. Mi è stato regalato senza glutine ed era già vecchio di due anni.
    Ecco dove ne ho parlato
    http://fabipasticcio.blogspot.it/2015/01/pane-rustico-con-farina-revolution-con.html
    A rileggerci tra sorrisi e ricette

    RispondiElimina
  11. Ciao Fabiana!
    Questo bellissimo pane che ci hai regalato per Panissimo, mi consente di venire a conoscere il tuo blog :-)))))
    Ti leggo con piacere e sono certa che scoprirò altre mille bontà qui!
    Un caro saluto e a presto!

    RispondiElimina
  12. Molto interessante, sicuramente buonissimo !

    RispondiElimina
  13. Non ne avevo mai sentito parlare, ma penso che (aglio a parte) mi piacerebbe molto. Il formaggio di capra, la mentuccia, l'origano ... deve essere anche molto profumato, bravissima. Per il resto a volte penso si divertano a prenderci per i fondelli ... mesi di discussioni, di si, di no, di però e poi mi tiri fuori una legge così "accapocchio"? E che legge è? Non c'è obbligo di fedeltà? Ma mi prendi per il c...? Mah, meglio che parliamo di pane vah. Ti mando un abbraccio grande

    RispondiElimina
  14. La prossima volta che potrò tornare a Venezia ti chiederò dove si può andare a mangiare queste meraviglie. Non sono allergico al glutine, ma senza i cibi sono più digeribili. Buona settimana.

    RispondiElimina
  15. Sei fantastica, sempre cose invoglianti e golose
    carla torino

    RispondiElimina

Ogni commento è graditissimo, ma i commenti anonimi saranno eliminati, sorry :-(.
Tornate a leggere le risposte, perchè dialogando si cresce insieme. A rileggerci presto tra ricette e sorrisi :-D