venerdì 7 marzo 2014

Pizza al Teff ripiena di cavolo nero e latteria di capra senza glutine senza latte vaccino per il 100% Gluten Free (fri)Day #GFFD ... Teff Pizza filled with Tuscanian Kale and Goat Cheese gluten free cow milk free for the 100% Gluten Free (fri)Day #GFFD. Oggi per me è un giorno speciale!

Sottotitolo: L'amore guarda non con gli occhi, ma con l'anima (William Shakespeare)


Oggi per me e per il consorte non è un venerdì qualunque, ma un venerdì speciale: è il nostro anniversario di matrimonio.
Festeggiamo il nostro sweet sixteen da coniugi...già esattamente sedici anni.
Sedici anni fa il sole splendeva su Roma, mentre fervevano gli ultimi preparativi prima della cerimonia. Oggi il sole splende su Venezia e terraferma, mentre penso al nostro piccolo festeggiamento casalingo... non a due, ma a quattro: quest'anno c'è anche Betty, la micia!
Inoltre, questo è il primo post del mese di marzo e scriverlo con il sole che brilla, là fuori, mi sembra di buon auspicio.
E' anche il primo venerdì di marzo, ma non è il primo venerdì del 100% Gluten Free (fri)Day.

Ecco la mia proposta.

Pizza al Teff ripiena di cavolo nero e latteria di capra 
senza glutine senza latte vaccino per il 100% Gluten Free (fri)Day #GFFD
Teff Pizza filled with Tuscanian Kale and Goat Cheese 
gluten free  cow milk free for the 100% Gluten Free (fri)Day #GFFD



Ingredienti

Variante della mia ricetta di pizza sglutinata da una ricetta glutinosa di Richard Ploner

350 g di farina senza glutine senza lattosio senza proteine del latte Nutrisì #
150 g di farina senza glutine senza lattosio senza proteine del latte Farmo #
100 g di farina di Teff senza glutine senza lattosio senza proteine del latte #
70 g di olio di riso
200 g di yogurt di soja bianco bio senza zuccheri senza glutine senza lattosio senza proteine del latte #
500 ml di latte di soja senza zuccheri senza glutine senza lattosio senza proteine del latte #
6 g di sale
1 bustina di lievito di birra liofilizzato Mastro Fornaio #

per lo spolvero 
farina di riso #
per spennellare
olio di riso

per il ripieno
250 g di cavolo nero cotto e saltato in padella con aglio, olio di oliva extravergine di olive taggiasche DOP, sale e mix di spezie piccanti Sonnentor #
250 g di formaggio latteria di latte di capra bio, tagliato a dadini

spray antiaderente per teglie, teglia rettangolare 25x35 cm

# per i celiaci e le persone gluten sensitive: accertarsi sempre che ci sia o la SPIGA SBARRATA  o l'apposita dicitura SENZA GLUTINE come da regolamento CE 41/2009 e non dimenticare mai il discorso sulle tracce contaminazioni e cross-contaminazioni





Procedimento

Ho pesato tutte  e tre le farine necessarie per l’impasto direttamente nella ciotola della planetaria e aggiunto il lievito liofilizzato – 1 bustina intera.
Successivamente, ho aggiunto lo yogurt di soja tiepido, l’olio di riso ed il latte di soja tiepido.
Ho mescolato brevemente a bassa velocità con la frusta a gancio.
Poi ho aggiunto il sale, sempre su un lato dell’impasto, mentre con un leccapentola tutti i residui di impasto si portano verso il centro.
Ho mescolato ancora, a velocità crescente sempre con la frusta a gancio, mantenendo per 2-3 minuti la planetaria alla massima velocità.
L’impasto è morbido, ma lavorabile.
Ho coperto la ciotola con la pellicola per alimenti e ho messo in forno, con la lucina accesa per tre ore - tre ore e mezza.
Trascorso questo tempo, ho spolverato con la farina di riso il piano di lavoro e con una spatola ho messo l'impasto sul ripiano.
Con le mani spolverate di farina di riso, ho schiacciato l'impasto e ho fatto le pieghe.
Ho quindi diviso l'impasto in tre parti.
Ho steso quindi una delle tre parti e con essa ho foderato uno stampo rettangolare, che avevo preventivamente spruzzato con spray antiaderente.
Ho quindi riempito con una metà del cavolo nero cotto e già insaporito.
Ho aggiunto metà dei dadini di formaggio di capra e successivamente la metà restante del cavolo nero cotto e insaporito. Infine, ho aggiunto la seconda metà dei dadini di formaggio di capra.
A questo punto ho steso la seconda parte che ho usato per coprire il ripieno.
Ho poi rimboccato i bordi per chiudere la pizza ripiena.
L'ultima parte è stata usata per una pizza marinara, con salsa di pomodoro bio e origano messo dopo cotta.
Ho lasciato lievitare altri 30 minuti.
Ho spennellato la superficie della pizza ripiena con olio di riso.
Nel frattempo ho acceso il forno a 220° C.
A forno caldo, ho infornato la pizza ripiena e la pizza marinara.
Le pizze han cotto circa 30 minuti, di cui 20 minuti a 220°C e i restanti 10 minuti a 200°C, finchè sono state ben dorate.
La pizza ripiena l'ho fatta intiepidire su una gratella, prima di tagliarla e servirla.





Il libro abbinato a questa pizza ripiena è L'amica Geniale di Elena Ferrante.
Un libro che si divora proprio come si fa con un bel pezzo di pizza, saporito e ricco, e ne vorresti mangiare ancora, ad libitum... E' un libro che non finisce, comunque, proprio come la pizza.
E' una storia d'amicizia femminile, di universi femminili e di uomini che pensano di essere l'universo, ma son più comprimari che protagonisti.
Con una buona pizza che libro vi gustereste?

Bon appétit!

25 commenti:

  1. Buon anniversario!!! Oggi c'è un bel sole: aprofittatene per festeggiare alla grande!
    Mi sembra ottima la tua pizza ripiena: adoro il cavolo nero ma ora non lo posso più mangiare....sob sob, però gli altri membri della famiglia si e ne ho giusto comprato un sacchetto dal mio spacciatore km 0!!
    Ciao

    RispondiElimina
  2. Sei sempre bravissima a proporre queste squisitezze senza glutine e latte! Una fonte di ispirazione :-)
    Grazie! Ciao,
    Alessia

    RispondiElimina
  3. Innanzi tutto auguri per i vostri 16 anni d'amore e secondo sono felice che tu abbia pubblicato questa ricetta… ho un pacchettino di teff da utilizzare!

    RispondiElimina
  4. Ma cara, con tanto affetto Felice Anniversario!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!
    Un abbraccio a tutti voi e tante coccole alla bellissima Betty, prendo virtualmente una porzione di questa meraviglia e festeggio con voi :)
    Un bacione!!!!!

    RispondiElimina
  5. Per una volta che ero passata in mattinata non avevo trovato nulla :))
    Anch'io ho il Teff bianco e non so come utilizzarlo...penso di avere l'ispirazione ora, questa "torta" è MERAVIGLIOSA!
    Auguri anche da me!

    RispondiElimina
  6. Cara Fabi, voglio pure io farvi gli auguri! e che questi 16 anni si moltiplicano sempre, per
    maturare sempre di più il vostro amore!!!
    Ciao e a domani cara amica.
    Tomaso

    RispondiElimina
  7. E allora tanti auguri per questo anniversario di matrimonio in un giorno di sole che riscalda tutti .......ci voleva! E complimenti per la tua pizza che ha un aspetto da leccarsi i baffi! Ah dimenticavo una grattatina alla gatta ;-)

    RispondiElimina
  8. Buon Anniversario Faby <3 <3....ricetta straordinariamente golosa e interessante l'utilizzo dello yogurt....da fareeeeee :D

    RispondiElimina
  9. Buon anniversario con dolci ricordi e altrettanto dolci sguardi sul futuro!
    E benvenuto al sole anche da parte mia :-)
    Con questa pizza e con questo sole ci abbino delle riviste femminili (pure frivole) da sfogliare su una spiaggia mentre ci si gode il tepore fuori stagione...e si offre il viso più al sole che alla lettura: per quello mi serviva il giornaletto frivolo XD

    RispondiElimina
  10. Ma che buona è 'sta pizza farcita? sempre super brava!! Si è sentita la tua mancanza a Quanti modi di fare e rifare.... non perderti la prossima uscita!! un bacione grande!

    RispondiElimina
  11. Felicissimo anniversario Fabi!!! :DDD

    RispondiElimina
  12. ehi ma è morbida dentro e croccante fuori!! :O____
    Brava La nostra Fabi! smack !

    RispondiElimina
  13. @ Isabel C. se non puoi mangiare il cavolo nero, provala con la catalogna, il sapore è più amarotico, però è ottimo anche così. La pizza ripiena con la verdura è versatile :-D
    @ Grazie Alessia! Cerco di rendere la mia alimentazione senza sempre gustosa, ma sana... eppoi, devo anche trovare nuovi modi per far mangiare le verdure ai due uomini della mia vita ;-)
    @Stefania Fornostar nell'impasto della pizza il teff ci sta benone! A me piace anche nel pane e nei biscotti e anche in qualche altra ricettina ;-)

    @ tutte a rileggerci presto sempre tra ricette e sorrisi :-D

    RispondiElimina
  14. @ Lory grazie mille per gli auguri! grazie per esserti fermata a festeggiare con noi, anche se solo virtualmente
    @ Annalisa grazie tesoro! ieri sera abbiam festeggiato in tre con dei calzoni buoni buoni, mi sono scottata tre dita della mano destra per loro :-D
    @Tomaso grazie mille per questi tuoi auguri, spero di raggiungere il vostro traguardo con il consorte.
    @ Ilaria grattatina alla gatta data. Grazie degli auguri :-D Non lo dico troppo forte, ma il sole sembra voler restare ancora un po'.

    @ tutti buon fine settimana e a rileggerci presto col sorriso :-D

    RispondiElimina
  15. @ Mary grazie tesoro <3 Più che lo yogurt, è il fatto che lo yogurt sia di soja, la lecitina di soja nei nostri impasti, ma anche in quelli glutinosi aiuta moltissimo.
    @ CioccoFrancesca! Grazie per gli auguri. Concordo: godiamoci questo sole finchè dura e facciamone scorta :-D
    @ Elena grazie! Poi passo a trovare tutte le quantiste, mi è dispiaciuto non esserci, però la ricetta la rifaccio anche se in ritardo e la prossima volta ci sarò di certo :-D
    @ Celiaca grazie mille <3
    @ Spuntine eh già! E' croccante fuori e morbida morbida dentro, proprio la pizza come piace a me :-D
    @ Michela grazie mille

    @ tutti a rileggerci sempre tra ricette pensieri e sorrisi :-D

    RispondiElimina
  16. La pizza ti è venuta benissimo...
    Tantissimi auguri per questo tuo anniversario!!!
    Un grande abbraccio!!!

    RispondiElimina
  17. Aiutooooooo che nostalgia dell'italia e dei suoi ingredienti!!!
    Dalle foto di vede proprio che questo impasto è una meraviglia :)

    RispondiElimina
  18. Ciao Fabiana, buon sedicesimo anniversario + 2 giorni. Sai che ultimamente sono un pò refrattaria a farmi vedere in giro per blog ;-) ma non posso mancare dalle mie fedelissime. Allora, con una buona pizza sfoglierei un album di vecchie foto, magari della mia bella Trieste.

    RispondiElimina
  19. Ciao Fabi :) Buon anniversario, anche se in ritardo! Tanta, tanta felicità! <3 Qui trovo sempre proposte invitanti, sei davvero brava, questa pizza è meravigliosa! Immagino la bontà :P Complimenti e un abbraccio forte, ti auguro una settimana allegra e piena di sorrisi :) Smack :**

    RispondiElimina
  20. Auguri Fabi, sono in ritardo, ma spero che li gradirai comunque. La torta è buonissima, sai che resto sempre a bocca aperta a vedere come riesci a cucinare cose buonissime, con una serie di "senza"! Il lòibro che abbino è l'ultime di Isabel Allende "il gioco di Ripper" perché come dici tu, l'ho letto d'un fiato!!!! Baci

    RispondiElimina
  21. Ognivolta che vedo una ricetta senza glutine rimango sempe più sorpresa da quello che si riesce a fare ...bellissima ricetta

    RispondiElimina
  22. Sono talmente fuori che ero convinta di aver già lasciato un commento in questo post ....ma non c'è!!!!

    beh rinnovo i miei auguri per il vostro anniversario.....e ti abbraccio forte!!!

    RispondiElimina
  23. @ Pinko pallino grazie in ritardo per entrambe le cose!
    @ Francesca confermo la validità dell'impasto e soprattutto la sua bontà :-D
    @ Accantoalcamino sei sempre splendida <3
    @ Valentina grazie anche a te, carissima!
    @ Carla grazie grazie grazie e soprattutto grazie per raccogliere sempre le suggestioni letterarie e contribuire con degli spunti interessantissimi <3
    @ Donatella ma grazie di <3!
    @ Artù anche io ero convinta di averti e di avervi ringraziato ed invece...scopro che non è stato così. Quindi grazie ancora!

    @ Tutte sorrisi a profusione, nonostante la nebbia odierna che mi fa sembrare oggi una giornata novembrina :-D
    @

    RispondiElimina
  24. stupenda questa tua pizza!
    bravissima e piacere di conoscerti!
    Sandra

    RispondiElimina

Ogni commento è graditissimo, ma i commenti anonimi saranno eliminati, sorry :-(.
Tornate a leggere le risposte, perchè dialogando si cresce insieme. A rileggerci presto tra ricette e sorrisi :-D